Utente 159XXX
Buonasera gentili medici, scusate se Vi disturbo ancora una volta. Avrei bisogno di un'nformazione tecnica da parte Vostra:
Tra tutti gli psicofarmaci, quali molecole sono più efficaci nella cura dell'ipersessualità patologica?
Grazie di cuore.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
l'ipersessualità patologica può essere un sintomo di vari disturbi psichiatrici,per cui la scelta delle molecole dipende dalla diagnosi specifica
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la Sua risposta tempestiva.
Potrei sapere per cortesia in quali disturbi psichiatrici può essere presente come sintomo l'ipersessualità patologica?
Scusi l'insistenza ma ho davvero bisogno di questa Sua preziosa risposta e, se possibile, mi farebbe tantissimo piacere e potesse farmi un elenco completo di tutti i disturbi psichiatrici con questa sintomatologia (sempre se non Le chiedo troppo).
Grazie di cuore ancora una volta!
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
si riscontra un'ipersessualità nei vari disturbi in cui c'è un discontrollo degli impulsi,disturbo bipolare,disturbo di personalità borderline tanto per fare alcuni esempi
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dott. Vannucchi, La ringrazio per la Sua risposta immediata.
Anche se posso immaginarlo, potrei sapere il motivo per cui non mi ha fornito l'elenco completo di tutti i disturbi psichiatrici che hanno come sintomo l'ipersessualità patologica?
Se invece ho immaginato male e non c'è nessun motivo specifico per cui Lei non ha potuto darmi tali informazioni, mi farebbe molto piacere se potesse farlo nella Sua eventuale prossima risposta.
Se non può farlo, posso sapere almeno se il disturbo ossessivo compulsivo rientra in questi disturbi psichiatrici, e se anche in questa patologia vi è un discontrollo degli impulsi?
Grazie infinite
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente entrambi i distutbi da lei citati possono indurre ad un comportamento sessuale anomalo
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera gentilissimo Dott. Vannucchi, ma è vero che tra tutti gli antidepressivi la paroxetina è quello che riduce maggiormente la libido?
In caso di risposta affermativa, ciò può essere dovuto alla maggiore potenza di quest'ultima molecola nell'inibire la ricaptazione della serotonina rispetto agli altri antidepressivi?
Grazie ancora una volta per la Sua gentile attenzione
[#7] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
più che ridurre la libido ritarda molto l'eiaculazione,le riduzioni della libido molte volte sono date da un innalzamento della prolattina, la paroxetina l'innalza un pò di più rispetto agli altri SSRI
[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La sessualità non corrisponde ad un fenomeno compulsivo nel senso psicopatologico del termine, che non equivale a dire urgente e ripetitivo, ma egosintonico, cioè diretto verso un oggetto identificato come piacevole (in questo caso l'orgasmo o comunque il godimento sessuale).

E' inutile produrre elenchi completi senza un algoritmo diagnostico, non è così che si procede nel far diagnosi.
Avendo un elenco completo esaminerebbe quale secondo Lei è la diagnosi ? Spero non sia questo il senso del consulto.
[#9] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
E' stato gentilissimo Dott. Vannucchi!

Per il Dott. Pacini: potrebbe gentilmente adoperare un linguaggio più comprensibile da noi utenti?
Io sinceramente non ho capito nemmeno una parola di quello che ha scritto!!!
La ringrazio in anticipo.
[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come no !

L'ipersessualità non è da considerarsi una ossessione (DOC) nonostante possa somigliare alle ossessioni il fatto che c'è un comportamento ripetitivo e sempre uguale.
Siccome lei usava il termine "compulsivo", e questo termine effettivamente è anche usato nei testi, è doverosa però questa precisazione per evitare confusione.

Lei chiede elenchi completi, richiesta che fa pensare che lei stia cercando di trovare una risposta da un elenco, il che è un errore. Gli elenchi completi sono infiniti, e ad una diagnosi si arriva guardando il complesso dei sintomi e l'evoluzione del disturbo, più che per esclusione di tutte le possibili cause a partire da un singolo sintomo.
[#11] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott. Vannucchi, scusi se la disturbo per l ennesima volta, ma avrei un ultima curiosita.
Se la riduzione del desiderio sessuale indotta dalla paroxetina e causata dall innalzamento della prolattina, il marcato ritardo dell eiaculazione indotto dal farmaco in questione a che cosa e dovuto precisamente?

p.s. mi scusi tanto se non ho potuto digitare apostrofi e accenti ma ho la tastiera malfunzionante.

Spero tanto in una Sua risposta. Grazie in anticipo.
[#12] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
il ritardo dell'eiaculazione è dato dall'aumento dell'attività serotoninergica a livello dell'equilibrio neurotrasmettitoriale che regola la fuzione sessuale
[#13] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Scusi se approfitto ancora della Sua disponibilità Dott. Vannucchi.
Premettendo che sono perfettamente a conoscenza del fatto che l'effetto degli psicofarmaci varia da soggetto a soggetto, secondo la Sua esperienza qual è il farmaco SSRI che statisticamente ritarda meno l'orgasmo? E quello che lo ritarda di più?
Grazie ancora!!!