Utente 375XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 28 anni. Dal mese di aprile u.s. i rapporti tra me e mia moglie sono tesi ad avere un figlio. A tal riguardo, desidero sottoporre alla vostro giudizio le risultanze degli esami del mio liquido seminale. Premetto che suddetti analisi risalgono all’agosto del 2006 e eseguiti a distanza di un paio di mesi da un intervento chirurgico per ernia inguinale sinistra con conseguente uso di antibiotici.
L’ernia veniva diagnosticata da un eco trans rettale per intermittenti dolori al testicolo sinistro, bruciore all’inizio e alla fine minzione e del quale riporto le risultanze per ciò che concerne la prostata:
La prostata esaminata per via sovrapubica e transerettale è di dimensioni nei limiti della norma, LL mm 45, AO mm 28.
Il lobo destro presenta nelle porzioni laterali al III medio due aree iperecogene omogenee a contorni un po’ sfumati di circa cm 1 con alcune microcalcificazioni; una altra area iperecogenea si rileva in sede sottocapsulare paramediana sinistra al III medio compatibile con processo flogistico multifocale: in sede otricolare è presente una formazione cistica di 5 mm con un minimo ispessimento della parete.
Regolari gli echi capsulari: nella norma vescichette seminali, assente residuo dopo minzione.
Urinocultura con antibiogramma sempre negativi.
Eseguita che ecografia dei testicoli con esito nella norma.

Colore:bianco
Aspetto:lattescente
Volume: 1 ml
Reazione: 8.0
Viscosità: normale
Fluidificazione: completa in 56/m’
Conta nemaspermatica: 80.000 /ul
Mobilità all’emissione: 59%
Mobilità dopo 2 ore: 48%
Indice di motilità (Sec. Hotchkiss)
( ) 0:acinesi
( ) I : movimenti ondulatori e di torsione non progressivi
( ) II: motilità scarsa
(X ) III: motilità buona NORMOCINESI
( ) IV: movimenti postero anteriori molto rapidi NORMOCINESI

- CARATTERI MICROSCOPICI A FRESCO VARIE CELLULE, VARI LEUCOCITI, VARI NEMASPERMI, RARE EMAZIE.

- SPERMIOGRAMMA:
- SPERMATOZOI NORMALI: 90%

PERCENTALI DELLE ANOMALIE SPERMATOZOARIE:
MACROCEFALI: 3%
SENZA ACROSOMA (TESTA TONDA) : 1%

ANOMALIE DEL TRATTO INTERMEDIO:
ANGOLATI: 3%

ANOMALIE DEL FLAGELLO:
FLAGELLO CORTO: 3%

Ho effettuato una visita specialistica e sulla base degli esami forniti l’urologo non desta preoccupazioni.
Vorrei però un vostro cortese parere visto la nostra volontà di avere un figlio e se sarebbe utile rivolgersi ad un altro specialista. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore 37534,

l'esame del liquido seminale sembrerebbe mostrare parametri compatibili con una adeguata fertilità.
Il fatto che non si sia concretizzata alcuna gravidanza rende opportuno ripetere l'esame del liquido seminale per verificare il persistere di tali normali valori, effettuare una visita specialistaica per valutare se esistano problemi capaci di alterare comunque la fertilità e, ovviamente, far visitare sua mglie da un ginecologo esperto in fertilità
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2007
vi ringrazio sinceramente per la vostra risposta. vorrei precisare cho già effettuato una visita specialista ma questa non ha evidenziato paricolari patologia se non una modesta prostatite curata con cicli di supposte mictasone e levoxacin. Il medico mi ha inoltre detto che questo tipo di problemi sono abbastanza frequenti negli uomini sopratttutto in chi come me a causa del lavoro passa molte ore alla guida di un auto. Resta il fatto che ci sono giorni in cui mi si ripresentano bruciori a fine minzione od una certa restrizione all'inizio della stessa.
Ma sentito nuovamente lo specialista mi ha detto di non preoccuparmi e nell'occasione mi ridava la cura come sopra.
Per quanto riguarda mia moglie dal mese di gennaio ha sospeso l'assunzione della pillola jasmine. L'effetto di questa potrebbe influire su una possibile gravidanza? e per quanto tempo??.
Sarei grato in una vostra oggettiva valutazione.grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
la pillola sospesa a gennaio non dovrebbe essere un fattore importante come causa del suo problema.
Comunque ,se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche può anche leggere il facile manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
no la sospensione della pillola non influenza però sarebbe bene una valutazione specialistica obiettiva ed ormonale della partner