Utente 161XXX
salve,
sono una ragazza e scrivo per un problema del mio fidanzato, di 32 anni.
abbiamo rapporti sessuali regolarmente e le ultime volte, dopo qualche ora dal rapporto, lui nota dei bollicini fastidiosi e rossore che gli causano bruciore e prurito sul pene, dalla punta in giù sotto alla pelle.
la prima volta ha provato con una crema e ha detto che gli sono passati, poi il giorno dopo aver riavuto un rapporto, gli sono tornati. lui si rifiuta di andare da un medico, e ora ha iniziato a dare la colpa a me, dice che forse un mio partner precedente mi ha attaccato qualcosa che a me non da fastidi, ma che attacco a lui. io però ho fatto un pap-test 2 settimane fa, indipendentemente da questo problema, e risulta che è tutto a posto e che non ho niente, quindi penso non sia io il problema.
vorrei sapere se, nonostante l'esito del pap-test, posso essere veramente io a a trasmettergli questa cosa, e cosa potrebbe essere.
essendo abbastanza preoccupata spero in una risposta e vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
il pap test è un test per i tumori femminili, qui si tratta di infezione. Pertanto bisognerebbe valutare il signotre in diretta da collega andrologo, che non sia un qualche cosa a trasmissione sessuale, e lei andrebbe valutata da ginecologo per infezioni, per intanto proteggere rapporti con profilattico. Se rifiuta di andare da collega, scioperi.