Utente 144XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un informazione a mia nonna di età 92 anni, è stato prescritto il contramal 20 gocce due volte dì, il problema è che non si è capita la corretta indicazione del medico e le stavamo somministrando non 20 gocce ma 20 erogazioni (flacone con erogatore) convinti che ogni erogazione era una goccia, e questo è andato avanti per mesi per fortuna il farmacista così parlando ha chiesto come mai tutto questo consumo di questo farmaco e abbiamo così scoperto che un erogazione corrisponde a circa 5 gocce.....ora la mia domanda è, tutto questo è pericoloso per mia nonna, come ci dobbiamo comportare? Ora il medico ha sospeso il farmaco, ma mi chiedo c'è bisogno di fare analisi per vedere non abbia comportato danni e poi sospendere di colpo un farmaco dopo dosi così massicce non è pericoloso? Grazie, non so neanche se potete rispondere perché riguarda la situazione clinica non mia ma di mia nonna, ma volevo solo sapere quali danni possiamo aver creato a nonna.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
quando ci sono "danni" da sovradosaggio di contramal si vedono quasi subito,il fatto che sia stato sospeso il farmaco(non so da quanti giorni) e non ci sono particolari problemi(cardiaci o respiratori) fa pensare che la situazione sia sotto controllo;comunque attenzione alle somministrazioni!
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore del suo consulto, è stato però necessario il ricovero perché come gli è stato sospeso, ha avuto troppi dolori e la nuova cura: bentelan e muscoril non sono bastati ad avere quell'effetto antidolorifico che le dava il contramal.