Utente 158XXX
gentili medici, sono un uomo di 36 anni, circa 25 giorni fa mi è comparso un senso di astenia, debolezza e fiacchezza (accompagnato da defecazione con feci non composte e cmq molto molli) e la stessa sera la febbre (38,2). Il medico di base mi ha diagnosticato una faringite e mi ha prescritto CLAVULIN x 6 giorni e tachipirina all'occorrenza. La febbre dopo 5 giorni si abbassa e sto bene anche fisicamente. Dopo 10 giorni circa (premetto che il lavoro che faccio mi costringe a non potermi riposare molto e spesso a stare all'aperto e beccarmi notevoli correnti d'aria) intorno alle due di notte mi ricompare la febbre con brividi e freddo fino a 38 gradi. Il medico mi somministra una cura a base di supracef e tachipirina all'occorrenza. La febbre diminuisce ma l'astenia resta e per altri giorni continuo ad avere astenia e innalzamento della temperatura in particolare alla sera fino a 37,2. Dopo altri tre giorni, nuovamente la notte, brividi e febbre a 38. Faccio esami del sangue con emocromo nella norma (globuli bianchi 6,9 e formula nei limiti), VES elevata, PCR elevata, toxotest negativo, tifo paratifo melitense negativo, helicobacter negativo, monotest negativo. Effettuo inoltre RX torace con esito normale tranne che un rafforzamento del tessuto polmonare nella zona basale destra. Il medico sospetta bronchite ma io mi rivolgo ad un internista che, valutando le analisi e non trovando cmq nelle radiografie certezze assolute riguardanti una bronchite, decide una terapia d'urto con Rochefin x 6 giorni e Bentelan 4 mg x tre giorni e 1,5 x altri tre giorni, lui sostiene che c'è una infezione e che la suddetta terapia mi permetterebbe in qualche modo di riprendermi. Dopo tre giorni di cura ora sto bene, la febbre è scomparsa e anche il mio stato di astenia è notevolmente migliorato con recupero delle forze (anche a distanza di molte ore dal bentelan. La mia domanda è: è possibile che il bentelan 4 mg effettuato la mattina, dia il suo effetto antipiretico anche a distanza di 24 ore (e quindi in procinto della prossima?) oppure la febbre si sta allontanando grazie all'effetto del rochefin e cmq si può supporre che la terapia sia valida? Quali altri accertamenti dovrei effettuare in caso di ricomparsa dei sintomi? In buona sostanza, secondo voi, sto bene soltanto grazie al bentelan oppure i miglioramenti potrebebro essere associati alla sconfitta dell'infezione che cmq è stata presente? Grazie per il supporto che mi darete.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buongiorno, ritengo che la sintomatologia sia cessata per la terapia in toto effettuata. Quindi anche e soprattutto per quella antibiotica a largo spettro. Di tutti gli esami effettuati sicuramente l'immagine dell'Rx torace evidenziava il problema. Motivo per cui il Collega le ha prescritto la terapia che ha riportato. Il cortisone più che per l'iperpiressia ha avuto una funzione antiinfiammatoria sulla mucosa bronchiale irritata. Se la sintomatologia dovesse ripresentarsi sarebbe opportuno ripetere un controllo del torace per scongiurare che non vi sia un quadro polmonitico.
Comunque una buona convalescenza a riposo è fondamentale per non incorrere in brutte ricadute che imporrebbero poi ricorso ad antibiotici più specifici e potenti.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
grazie dott. Stelio Alvino per la risposta, purtroppo la febbre non è scomparsa a seguito della terapia tant'è che sotto consiglio del medico, ho ripetuto alcuni esami ed è venuta fuori la brucellosi (ahimè) . Almeno adesso so contro cosa lottare. Grazie cmq mille per la risposta esaudiente.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buonasera, mi spiace ma meglio sia stata individuata la causa. Una adeguata tp antibiotica risolverà ora e presto le cose comunque. La ringraziamo per averci informato. Ha idea di come può averla presa? Ha assunto latte o derivati contaminati? Può essere una malattia professionale?
In bocca al lupo...
[#4] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Visto che continuerà a fare terapia antibiotica per diverso tempo non tralasci una buona integrazione con vitamine del complesso B.
saluti