Utente 157XXX
Buon giorno,
volovo richiedere un consulto.
Ormai da dicembre soffro di brutti dolori che mi impediscono di svolgere la mia vita con tranquillità. Tutto è cominciato con dolori al braccio sinistro, faccio fatica a tenerlo sollevato per un pò di tempo e a portare pesi, la sensazione che provo è di pesantezza e gonfiore anche se a occhio non c'è gonfiore. I dolori si irradiano spesso al petto parte sinistra ma mai nello stesso luogo preciso, a volte sotto il seno, a volte sopra con l'intensità di una lama che trapassa la pelle; spesso anche la schiena mi provoca questi disturbi. Un'altra parte che mi fa molto doffrire è il collo che sempre a sinistra presenta un indurimento e la spalla. Ultimamente anche il polso non mi lascia tregua e seno coninui formicolii alle dita e al palmo della mano con interessamento prevalente delle ultime 2 dita (anulare e mignolo). Ho fatto risonanza magnetica (Ipointensità dei dischi intersomatici c2-c3 e c5-c6 in rapporto a fenomeni di disidratazione, piccola protusione discele c5 c6) e elettromiografia (segni di sofferenza neurogena nei distretti esaminatie prevalente innervazione metamerica c7-c8.d1 a sinistra. Alla visita neurologica mi è stato consigliato brufen 600 i capsula al dì per 8 giornio.
Bene io ho eseguito tutto questo ma il mio dolore non è passato! Per fare tutte queste visite mi ci son voluti mesi per venire a capo di nulla. Ora il mio medico curante ha richiesto un altro consulto al neurologo.
Gli esami del sangue sono ok a parte il valore di vitamina D che è bassissimo (12) e sto integrando con una cura per 6 mesi, non so se può interessare ma 2 anni fa sono stata colpita da una porpora di schoenlein-henoch con interessamento a livello cutaneo con piaghe ulcerose duodenale e renale. La mia pressione è sempre stata tendente al basso 110/60 ma non sempre a volte è normale. Potrebbe essere un problema cardiaco? Io ormai non so più che pensare. Ma non mi sembra giusto aspettare mesi per venire a capo di niente. Spero di ricevere almeno un consiglio.
Grazi in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i sintomi che descrive non appaiono attribuibili a patologie di pertinenza cardiologica.
Le consiglio di sottoporsi ad una valutazione internistica, magari presso la Clinica Medica dell'Università di Padova.
Cordiali saluti