Utente 162XXX
Buonasera.
Vorrei chiedere un parere-consulto, conscia del limiti imposti dalla distanza e dalla telematicità.
Ho seguito una terapia ormonale per nove mesi, prendendo la pillola Diane su prescrizione del mio dermatologo (problema di acne mai avuta prima).
Adesso, con l'arrivo del caldo e con la risoluzione praticamente definitiva del problema, ho interrotto l'assunzione della pillola (previo consulto medico).
L'assunzione di Diane non mi ha causato variazioni di peso, ma mi ha dato alcuni problemi di circolazione, con la comparsa di alcune teleangectasie e alcune (piccolissime) smagliature, entrambe sulle cosce...
Per quest'estate mi è stato consigliato di assumere il farmaco "Arvenum" per i capillari e mi è stato dettato sia dal dermatologo che dal mio medico di base che i "danni" provocati dalla pillola dovrebbero stazionare a questo stadio...anche perché prima dell'assunzione non avevo nemmeno un capillare in evidenza!
In attesa dell'autunno, dove penso ricorrerò al laser per eliminare queste imperfezioni, volevo sapere se il farmaco "Tetralysal", utilizzato per l'acne, può anch'esso causare questi problemi diciamo venosi o cmq al microcircolo e ai tessuti delle gambe. Questo è un antibiotico a cui ricorrerei nel caso si ripresentasse l'acne...e che ho usato l'anno passato, seppur per brevi periodi (quando lo assumevo, senza ancora aver preso la pillola, non mi aveva dato problemi alle vene...)...
Grazie dell'attenzione e buon lavoro!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
il farmaco in questione è un antibiotico della classe delle Tetracicline; per questa categoria non sono pertanto riportati effetti dannosi sull'apparato circolatorio.
E' opportuno tuttavia richiamare l'attenzione su possibili reazioni di fotosensibilizzazione in corso di assunzione di Tetraciclina, che potrebbero essere responsabili di eritema cutaneo per esposizione al sole.
L'eritema cutaneo è in effetti una delle possibilità chiamate in causa per l'esordio o progressione delle teleangectasie.