Utente 162XXX
Buongiorno, al mio bimbo di 2 anni a seguito di esami per le intolleranze alimntari e dell'esame del dna (enzima lattasi) richiesti dall'allergologo è stato diagnosticato: omozigote cc: non persistenza dell'enzima lattasi.
Cosa vuol dire e cosa implicherà nella dieta/vita futura del piccolo? Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera,
la condizione che definisce porta quasi sempre ad un'intolleranza al lattosio clinicamente evidente a causa di un difetto genetico.
Esiste pertanto una concreta possibilità che il bambino non tolleri il latte, quindi dovrà assumere calcio in congrue quantità per vie alternative.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille.
Ma una quantita minima di latte la può tollerare o devo toglierlo completamente in qualsiasi sua forma (es:burro)quindi stando attenta anche a tutti gli alimenti che potrebbero contenere latte o suoi derivati (es gli affettati)?
Grazie ancora
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Bisogna vedere qual è effettivamente, nello specifico, il quadro clinico: potrà assumere la quantità che tollera. Ricordo poi che non stiamo parlando di un'allergia, per la quale è necessario evitare anche le contaminazioni per non rischiare reazioni potenzialmente gravi, ma di un problema che può causare solo disturbi intestinali.
Saluti,