Utente 247XXX
Gentile dottore,

sono un giovane di 25 anni, con il problema di una continua ed irrefrenabile voglia di sesso: la considero patologica.

Avevo pensato di sottopormi a una bella cura di androcur, giusto per calmare lo stimolo eccessivo: e' un farmaco che si puo' ordinare facilmente via internet, me lo potrei procurare senza problemi.

Consideri oltretutto che sono anche affetto da alopecia androgenetica, e l'androcur potrebbe darmi una mano anche in questa patologia: come dire, prendere due piccioni con una (sola) fava.

Che ne pensa, dottore, mi posso buttare sull'androcur, come gia' fanno alcuni miei amici, o possono sussistere altre controindicazioni ed effetti spiacevoli (a parte, ovviamente, quello voluto di 'castrazione chimica' temporanea)?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro utente 2477,

L'Androcur esiste anche in Italia è può essere acquistato anche con la mutua.
Usare l'androcur per inibire una "continua ed irrefrenabile" vogli di sesso mi sembra un pò eccessivo. Sarebbe come chiamare i Vigili del Fuoco per spegnere il gas sotto il caffè.
Certo, c'è del fuoco in casa e i Vigili del Fuoco intervengono di corsa, ma , sfondano la porta, allagano casa e danneggiano tutto il mobilio e magari mandano il conto da pagare.
E' più semplice girare la manopola del gas e spegnere la fiamma.
Lo stesso vale per l'androcur.
I danni possono esser sicuramente molto più gravi dei supposti effetti
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2004
Caro dottor Pozza,

ho apprezzato molto la sua metafora ironica e brillante... faccia conto pero' che i Vigili del Fuoco si trovino difronte un vero incendio, e non solo un 'po' di gas' sotto il caffe'.

Si perche' da un lato, per 'arginare' l'alopecia androgenetica, e' ormai assodato che non basta la semplice finasteride... mentre dall'altro, preferirei perdere completamente la libido, piuttosto che rimanere nella situazione in cui mi trovo attualmente (attivita' sessuale praticamente giornaliera, anche 2-3 volte al giorno >>> poche energie e scarsa attenzione, per le restanti attivita' lavorative/intellettuali).

Quindi le chiedo:

1) Quali sarebbero questi danni cosi' 'gravi', tali da non poter fare il numero dei Vigili del Fuoco?

Si' perche se si tratta solo di impotenza e di perdita della libido, il gioco vale la candela (almeno nel mio caso): non mi interessa avere dei figli, e a questo punto posso anche fare a meno delle intense soddisfazioni carnali, di cui ho goduito finora (ho gia' dato tanto).

Se poi c'e' dell'altro... be' e' chiaro che bisogna valutare meglio attentamente la cosa.

2)Come faccio a 'girare la manopola del gas e spegnere la fiamma', ossia ad abbasssare considerevolmente il mio livello ematico di testosterone, senza dover ricorrere all'androcur?

Esiste qualche altro farmaco/rimedio naturale, in grado di placare i bollenti spiriti, e di essere meno gravido di conseguenze infauste, rispetto all'androcur?

La ringrazio dell'attenzione e della risposte, che evantualmente vorra' fornire alle mie 2 domande.

Io comunque uso sempre il nickname Geppo... qui mi e' concesso di usare solo il piu' freddo e asettico 'utente2477'
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Mirra
24% attività
0% attualità
8% socialità
TRINITAPOLI (BT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Gentile utente
le consiglerei di consultare un medico sessuologo
del suo territorio ,che potrà utilmente contribuire a risolvere le sue problematiche
Auguri

WWW.dottgiuseppemirra.it
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2004
Io sono convinto che la pista Androcur non sia da abbandonare cosi', a priori, senza nemmeno aver avviato un periodo di 'sperimentazione'.

Un periodo che possa davvero acclarare il ruolo, le potenzialita' e gli effetti indesiderati di un tale trattamento, nella cura sia dell'alopecia androgenetica, quanto di quella dell'istinto sessuale 'eccessivo' (la mia condizione, in entrambi i casi).

Credo altresi' che sia solo un probblema di giusti dosaggi, da monitorare attentamente nel corso della terapia, e per gli obbiettivi prefissati... cercando di scansare danni ben piu' gravi a carico dell'organismo, che non siano semplicemente inerenti la sfera sessuale (questa sara' inevitabilmente toccata).

Dottore, accolgo il suo invito... non voglio prendere farmaci con una cura 'fai-da-te', ma sara' il caso di farsi seguire da un valido professionista.. se mai decidessi per davvero di intraprendere questo lungo percorso.

Saluti, a risentirsi

Geppo
[#5] dopo  
Dr.ssa Anna Mauro
24% attività
0% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Caro utente, ho trovato il suo caso interessante per altri Pazienti che io seguo. Ha poi fatto la cura con androcur? come è andata?
Grazie, cordiali saluti Anna Mauro