Utente 136XXX
Vorrei sapere se secondo voi esiste una correlazione tra i miei sintomi e l'ansia. Premetto che fino ad oggi nessun esame ha rilevato anomalie organiche, ma il mio malessere è reale. Mi capita spesso di focalizzare la mia attenzione su un organo dell'apparato digerente e mi convinco che ci sia qualcosa che non va. A questo punto inizia la sintomatologia che mi allarma non poco: bruciori di stomaco, digestioni difficoltose, bocca secca, lingua che brucia. Come variante, a volte mi prende l'intestino invece che lo stomaco. Ho sempre paura che i medici che mi visitano non abbiano indagato a fondo. Dopo anni di questi malesseri periodici e ciclici e dopo esami specifici fatti in gran quantità, mi sento rispondere che sono malattie dovute all'ansia. Ma come può l'ansia colpire lo stomaco?
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

non è il solo e tantomeno l'unico.

molte persone senza assolutamente volerlo "somatizzano" non solo nei riguardi dell'apparato gastroenterico alto o basso (stomaco, duodeno, grosso intestino), ma anche sull'apparato cardio-circolatorio.

il nostro cervello può fare questi "brutti scherzi".

buona domenica

cordiali saluti