Utente 101XXX
Gent.le Dott.re sono una donna di 43 anni,soffro di tiroidite e non prendo farmaci.Ho una lieve ipertenzione controllata con mezza compressa da 50 di Losazide.Ultimamente ho avuto dei capogiri e un forte calore al collo che saliva sino all'orecchio e all'occhio sx e alla tempia.Ho fatto tac esito negativo,visita otorino esito negativo,elettrocardiogramma esito negativo.Soffro di extrasistole benigne.L'ultimo ecocuore eseguito 1 anno fa:Aorta:28mm(24-39),Atrio sin:39mm(25-38),Ventricolo Sn (Dtd):46 mm (37-56),Ventricolo Sn (Dts):31 mm Frazione d'eiezione:60 %,Setto interventricolare (Dd):9.5 mm (7-11),Parete posteriore (Dd):9.5 mm (7-11),Ventricolo Dx:20 mm (7-25).Atrio sinistro nei limiti in monodimensionale.Valvola mitralica fibrotica.Minimo rigurgito.Patter di rilasciamento ai limiti.Ventricolo sinistro di conservate dimensioni,spessori parietali nei limiti conservata cinesi globale.Aorta tricuspide.Sezioni destre nei limiti.IT di grado lieve con PAPs di circa 30 mmHg. Pericardio indenne.Ogni tanto avverto un aumento improvviso dei battiti che mi porta paura e debolezza agli arti inferiori.Ho una frequenza normale sui 60-65 battiti,e improvvisamente salgono a 100 e dopo qualche 10 minuti ritornano normali.L'holter di 1 anno fa:Ritmo fondamentale sinusale con fc media nelle 24 ore=73bpm.Numerosi e frequenti BPSV.Ripetitivi per un unico breve Run di TSV.Rari BEV, isolati,mai precoci o ripetitivi.Assenza di eventi bradiaritmici Maggiori,cosi come di significative alterazioni del recupero.Voglio un Vostro parere,devo ripetere L'holter e l'ecocuore? cosa devo fare perchè non mi sento beno,sono debole e ho una sensazione di stonamento.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i sintomi da lei descritti, possono esser dovuti a varie condizioni morbose, come uno stato anemico, un disequilibrio elettrolitico, oppure anche ad un semplice stress fisico. Utile a mio avviso, l'esecuzione di un esame emocromocitometrico con valutazione della sideremia, della glicemia e della funzionalità renale ed eventualmente una ripetizione dell'esame Holter.
Ne parli, ovviamente, anche al curante.
Saluti