Utente 123XXX
egregi dottori scusate di nuovo la mia domanda su questo sito,sono quel ragazzo di 24 anni che ha assunto per un mese quel neurolettico atipico lo zyprexa,la situazione da allora non e'migliorata allorche'sono ancora piu'preoccupato di prima,avevo si chiesto la prescrizione dei dosaggi ormonali e una visita andrologica ma ostacolata dai miei genitori che dicono che il mio sia solo un problema psicologico e che questo farmaco ormai sospeso da 5 mesi non abbia potuto alterare il mio meccanismo erettile,e che quindi io stia bene e non abbia nulla;in effetti mio zio medico endocrinologo mi fece un prelievo di sangue tempo fa pero'nn mi diede i range di laboratorio ma mi disse solo che dalle analisi era tutto apposto;io durante la masturbazione arrivo all'erezione manualmente ma sono cmnq preoccupato non so se questo medicinale abbia potuto scatenare un meccanismo sulla mia vascolarita'del pene;scusate se vi tartasso ma sono propio preoccupato e non so su quale spiaggia approdare anche senza l'appoggio dei miei genitori figuratevi;volevo solo sapere se un medicinale puo'debbellare anche se stato sospeso le erezioni spontanee e quelle del pensiero erotico,vorrei che mi illuminiate su questa tematica,io prima avevo molte piu'erezioni spontanee anke la mattina,cmnq vi ripeto durante la masturbazione riesco ad arrivare ad una rigidita'del pene sufficiente per la penetrazione ma parto sempre da pene semi gonfio,vorrei un vostro parere grazie infinite delle vostre risposte e scusate il mio disagio che si manifesta quasi tutta la giornata cioe'non faccio che pensare ad altro scusate!!!!!!!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Segua le indicazioni già ricevute nei precedenti post.

Mi sembra che suo zio endocrinologo abbia ben compreso la sua reale situazione clinica.

Nessun medicinale, come quelli appartenenti alla classe da lei citata, "può scatenare un meccanismo sulla vascolarita' del suo pene" e per di più un farmaco sospeso 5 mesi fa!