Utente 163XXX
buongiorno. ho 43 anni, sposato da 14. attività sessuale penso nella media anche se risente dei momenti che si attraversano. morale che non facciamo sesso da un mese. La domanda è se vista la mia età si può considerare normale avere eiaculazioni notturne in media una volta al mese. mia moglie dice che devo farmi vedere ma leggendo vs forum sembra una cosa normale se l'attività sessuale è bassa. devo anche dire che soffro da anni , penso causa uso catetere per incidente, di un restringimento dell'uretra che comporta poca pressione incapacità di svuotare completamente vescica ( non so è correlabile..)
infine un altra domanda: mia moglie lamenta anche che in erezione la pelle del glande arretrando forma un salsiciotto che le fa perdere le sensazione del glande in penetrazione. esiste un rimedio ? se come immagino si può ridurre chirurgicamtne questa pelle, ci sono controindicazioni ? intervento in anestesia totale o locale ? che decorso ha questo intervento ? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' eiaculazione notturna è simbolo di sanità non di malattia. Quanto al salsicciotto se è quello, la soluzione è chiurgica
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,le polluzioni notturne possono considerarsi fisiologiche.Mi sembra strano che,essendo ricordo ad una IUI,avendo avuto un esito importante a carico dell'uretra,non abbia un andrologo di riferimento che possa correttamente inquadrare la sintomatologia riferita a 360 gradi e fornirle tutte le indicazioni del caso.Cordialita'.