Utente 130XXX
Salve,
circa 4 mesi fa', ho sostituito delle vecchie medicazioni in piombo sul 6 inf. sin e sul 6 inf. destro. A distanza di 2 settimane, la nuova otturazione sul 6 inferiore sinistro è saltata, e inziai ad accusare dolori al dente sul lato destro; Per via di altri problemi (una lifoadenopatia generalizzata) non mi curai immediatamente del dente dolente. Un mese e mezzo fa' i dolori si sono notevolmente intensificati, estendendosi al 5, 6(dente dolente all'origine), 7 e 8. Quando andai dal dentista feci subito togliere l'otturazione e il medico lo curò con una copertura a base di Eugenolo. Passo' circa una settimana nel frattempo il dolore si è diffuso anche all'orecchio e al collo, e la mascella inziò a gonfiarsi. Il dentista procedette con una cura canalare del 6 inf. destro.
Il giorno seguente dovetti scendere all'ospedale per una paralisi facciale, e per via dal dolore lancinante all'orecchio e alla tempia destra,
mi fu' data una cura a base di cortisone e antidolorifico.
A distanza di una settimana esatta, i dolori erano ancora più forti, la mascella la faccia e la gola continuavano ad essere gonfissimi. Mi era impossibile sfiorare il volto dal dolore.
Andai dal medico di famiglia che mi ha prescritto il Neuraben per la paralisi alla faccia, e mi ha consigliato di far togliere il tappo messo a copertura del dente con la cura canalare (6 inf.destro).
Di li a poco ho inziato anche la cura con l'antibiotico ( non posso prendere farmaci a base di pennicillina) Zitromax.
2 giorni fa' con l'aiuto di un ago sterilizzato ho fatto piccolo foro sull'ascesso visibile sulla gengiva, che comunque è molto esteso, da allora continua la fuoriscita di enormi quantità di pus. Continuo ad avere la mascella molto gonfia, soprattutto nella parte inferiore, compresa la gola.

Vorrei sapere come fare per ripulire l'ascesso, anche perchè stò per finire gli antibiotici prescritti. Al momento copro il dente con del cotone imbevuto di acqua ossigenata, sciaquo la zona dell'ascesso sempre con acqua ossigenata.

Inoltre, dopo un consulto con l'osteopata, ho scoperto che i dolori lancinanti all'orecchio e alla testa, sono dovuti al cattivo posizionamento di un'impianto fatto, all'altezza del 7 sup. destro, che poggia nel seno mascellare.
Come posso fare a lenire parzialmente anche questo dolore? (la protesi ancora non l'ho messa)
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente i disturbi che ci racconta sono possibili , anche se in questi ultimi anni meno frequenti,grazie al continuo miglioramento delle tecniche di endodonzia.
Lei ci ha raccontato di ospedale,di medico di famiglia e di osteopata,ma il dentista?
I disturbi che lamenta sono trattabili ed anche se non immediatamente risolvibili,molto migliorabili , grazie al drenaggio dell'ascesso,alla sostituzione frequente della medicazione,al lavaggio dei canali dentari ed a tante altre cose ancora,ma tutte terapie che non puo fare da solo ma che deve trattare il dentista,indipendentemente dall'agenda del suo studio .

Inoltre, dopo un consulto con l'osteopata, ho scoperto che i dolori lancinanti all'orecchio e alla testa, sono dovuti al cattivo posizionamento di un'impianto fatto, all'altezza del 7 sup. destro, che poggia nel seno mascellare.

L'osservazione Rx di persona non esperta di implantologia può trarre in inganno.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Di dentisti in questo ultimi 15 gg ne ho visti 3, uno dei quali si occupa di impianti.
Il mio dentista, quello che ha fatto le otturazioni e la cura canalare, non ha fatto nulla o meglio mi prescrisse agumentin ( o farmaco simile, non ricordo il nome) che è a base di pennicillina. Sono andata da un'altro dentista che mi ha prescritto l'antibiotico! perchè ero intrattabile vista la paralisi ed il dolore.
Un secondo dentista, visto che la faccia continuava a gonfiarsi e l'ascesso si estendeva sotto la mascella, e dagli incisivi fino alla mola del giudizio, mi ha riaperto i canali ed ha proceduto al lavaggio.

Quando andai in ospedale in pronto soccorco, subito mi fu' fatta la tac, poi fui mandata, prima nel reparto di otorinolarigoiatria, poi dopo aver fatto le prove vestibomandibolari, mi hanno detto di andare di corsa da un odontotecnico... ( mi prescrissero allora il cortisone, l'antifiammatorio e l'antidolorifico)
L'odontotecnico e un'altro dentista visonate sia la tac che le radiografie, hanno visto il danno procuratomi dall'impianto, al 7 sup destro. Mi hanno raccomandato di metterlo immediatamente, anche perchè sono coperta dall'antibiotico. E poi procedere con la cura del dente.

Nel frattempo, visto che l'ascesso non è passato ed ho ancora dolori forti alla mandibola e all'orecchio, volevo semplicemete sapere se devo continare i lavaggi o fare qualcosaltro per aliminare il pus dalla mascella. E magari allevire, il bruciore dolore alla faccia.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Lei non deve fare niente! Si deve affidare alle cure di un odontoiatra serio e professionale. Tutto qui. Siamo sicuri che l'ascesso parti esclusivamente dal 46? Gli altri denti sono stati controllati? Lasci stare l'impianto, non centra nulla col suo problema.
Se l'ascesso è notevole può essere fatto uno svuotamento tramite incisione presso lo studio odontoiatrico.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Temo, la ripresa intensa, dell'ascesso alla fine dell'antibiotico!
Nel pomeriggio sono andata dal dentista.
Ha fatto una piccola medicazione con eugenolo ( sempre nel cotone imbevuto) all'interno del dente.
I canali sono puliti, questo mi ha detto! L'ascesso, è tutto all'esterno del dente. Il 7 inf era leggermente compromesso da una carie. Ma non è possibile fare niente al momento. Nessun dentista vuole toccare niente!!!
Io sono ormai 15 gg che mi ritrovo con la mascella così compromessa. Prima di effettuare la cura canalare, era gonfiata... ma nonstante tutto... la cura è stata fatta.
L'estenzione dell'ascesso, va' dal 5 all'8 inferiore destro, con un enorme bosso proprio al 6, è coinvolta nel gonfiore anche la guancia e la mandibola nella parte inferiore fino al mento.

Mi hanno detto che l'impianto lo devo mettere adesso per via della copertura con gli antibiotici. Anche questo, mi crea un certo timore!!! Perchè è sempre sul lato destro e coinvolge i denti 5-6-7.

chiedo che cosa posso fare, perchè nessun dentista vuole toccare niente!

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Vada da un altro dentista.
Uno bravo, stavolta, che non la prenda in giro come quello che le ha raccontato che "l'ascesso è tutto all'esterno".
Uno che usi la diga di gomma per curarle un dente.
[#6] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Con tutta la bocca così, mal messa, il mio dentista credo possa adoperare ancora più cura nei trattamenti. Come mi hanno ripetuto in tanti (3 dentisti diversi dal mio) bisogna avere fiducia... nel proprio dentista... anche perchè ognuno proprone una strategia diversa, dando la colpa... a scarico... E io resto sempre con la bocca e la mascella piena di ascessi.

Ieri ho fatto inserire la vite interna per poter posizionare l'impianto sul 7 superiore destro, chi lo ha fatto è un'altro dentista ( un 4° che si occupa solo di impiantistica);
Sempre ieri dopo aver posizionato la vite il mio dentista, ha fatto dei lavaggi al 6 inferiore, quello da cui parte l'ascesso. Con " candeggina" non so' il nome specifico della sostanza e acqua ossigenata.

Oggi ho una piccola macchia bianca sul 7 superiore, quello aperto per la vite, e la gengiva del 6 inferiore continua a gonfiarsi ed a far uscire pus.

Che l'ascesso sia solo esterno, l'ho detto io, in quanto sostituendo il cotone imbevuto di acqua ossigenata, a protezione del dente aperto, ogni 2h circa, noto che è pulito.

L'antibiotico l'ho finito, e la copertura dovebbe essere almeno per 8 gg. Il dentista mi ha proposto la cura canalare di un'altro dente per domani.
Non so che cosa devo fare.

Continuare a fare pressione sulla gengiva e sulla guancia per fare uscire il più possibile l'infezione, è profiquo oppure stò continuando ad irritare la zona?

Scusate ma, io mi sono messa nella mani di tanti dentisti... nessuno mette mani nel lavoro degli altri... !!!