Utente 356XXX
Buongiorno ho quasi 47 anni. Mai avuto figli perchè oggettivamente mai provato ad averne.
Nel 1996 ho avuto diagnosticato un varicocele bilaterale

L’ultima ecografia effettuata nell’Ottobre 2005 presentava questo referto:

“Ectasia lieve del plesso pampiniforme. Testicoli in sede. Piccola cisti di
5mm. Didimi nella norma.”

L’ultimo Ecodoppler nel Novembre 2005 presentava questo referto
“Varicocele bilaterale di I-II grado a sx e di II-III grado a dx con
reflusso
evocabile alla manovra di valsalva.

L’ultimo spermiogramma effettuato nel dicembre 2005 presentava questi dati:

astinenza 3 GIORNI –
aspetto ACQUOSO –
volume 5.0 ml –
fluidificazione FISIOLOGICA
conc. ml. 50.000.000 –
totale eiaculato 250.000.000 –
motilità 2 ore 55% RETTILINEA + 5% DISCINETICA –
motilità 4 ore 55% RETTILINEA + 5% DISCINETICA
tipici 40% - atipici 60% -
leucociti 300.000
emazie ASSENTI –
elementi linea spermatogenesi PRESENTI –
cellule di sfaldamento ASSENTI –
corpuscoli prostatici PRESENTI –
osservazioni NULLA

Alla luce della sua esperienza pensa che alla mia età io dati dello
spermiogramma si siano ormai assestati o possano peggiorare a causa del
varicocele ? E anzitutto sono buoni valori o alterati ?
Tenga presente che altri spermiogrammi effettuati dal 1999 in poi
presentavano
più o meno le stesse valutazioni.
Debbo continuare a fare altri spermiogrammi di controllo ?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ormai,alla Sua eta',il varicocele non va operato,anche in considerazione del fatto che lo spermmiogramma,ancorche' eseguito senza
il rispetto delle modalita' consigliate dalla OMS,non presenta severe alterazioni.Le ricordo che lo spermiogramma fornisce unicamente dati sul potenziale statistico di fertilita' di un uomo,che vanno correlati con il tempo da cui si cerca un figlio,con la diagnosi ginecologica e,soprattutto,con quella andrologica.E' stato recentemente visitato da un andrologo?Ci aggiorni,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2004
Dr. Izzo
Anzitutto grazie per la sollecita risposta.
Lo spermiogramma fu eseguito presso l'Istituto di V Clinica Medica dell'Università di Roma "La Sapienza".
Però a suo tempo non mi parlarono di alterazioni dei valori del liquido. Anzi valutarono i risultati come piuttosto buoni.
A suo parere dove sono le alterazioni ?
Per quanto riguarda la visita andrologica fui visitato a suo tempo in V Clinica Medica e da un andrologo in visita privata.
Grazie di nuovo per le sue eventuali risposte
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se legge bene la risposta,vedra' che non parlavo di alterazioni...Ribadisco che,alla Sua eta' il varicocele non va operato.Comunque,non cercando figli,
non ce ne parla,rimaniamo alla finestra...ma interessiamoci della prostata (che produce il 50% del liquido seminale...).Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2004
Dr. Izzo:

Grazie anzitutto per la sua ennesiam risposta.
In effetti riguardo le "alterazioni" ho confuso...le virgole!!!!
Il problema riguardo i figli è che al momento non è capitata l'opportunità. Comunque seguirò il seuo consiglio della prostata che fino a poco tempo fa era comunque a posto.
Nel frattempo debbo comunque continuare ad eseguire spermiogrammi di controllo o magari pensa che il varicocele a questo punto non arrechi più danni al sistema riproduttivo ?

Grazie di nuovo e buon lavoro!
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il varicocele non va trattato,se non ha fastidi.Ci agiorni sullo stato della prostata.Cordialita'.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il problema della "qualità" del liquido seminale è strettamente correlata al desiderio di avere una gravidanza.
E' chiaro che tale opportunità potrebbe capitare anche ad età adulta o matura ed in quel momento potrebbe essere il caso di rivalutare la situazione per capire se lei sia ingrado di fecondare la donna prescelta.
A mio parere non ha alcun senso "formalizzarsi" sul varicocele ma considerare l'eventuale desiderio di paternità considerando al momento la sua situazione e quella della donna con cui raggiungere tale obiettivo.
Dopo i 50 anni si consiglia a tutti i maschi di sottoporsi a controlli periodici tesi a monitorizzare la prostata
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera avere poi informazioni più dettagliate sul particolare ma complesso tema andrologico del varicocele, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.