Utente 163XXX
Buon giorno, sono un ragazzo di 33 anni e peso circa 80kg
Come lavoro faccio il rappresentante e quindi molti kilometri in auto.
Un mese fa come tutte le mattine sono andato ad evaquare in bagno ma
in modo un po' anomalo, cioe' con stitichezza, muco nelle feci e tanta aria che sono riuscito ad espellere in piu' volte durante la mattinata.
Da allora questo problema non e' passato completamente , per la prima settimana avevo il bassoventre talemnte gonfio (credo aria )che premendo sulla vescica mi faceva urinare ogni 20 minuti e spesso anche di notte.
Mi sono recato dal mio medico curante che mi ha prescritto zirfox fermenti lattici... nessun risultato , nel frattempo mi e' passata la voglia di andare sempre ad urinare e per fortuna si e' regolarizzata. Mi sono recato da un gastroentereologo che dopo una visita mi ha prescritto antibioco normix. Quasi nessun risultato ,mi sono allora recato al pronto soccorso che dopo raggi x dell'addome/torace ed esami del sangue mi hanno riportato il tutto a stress ed infiammazione del colon, avevo solo il potassio un po' basso a 3,3 . ad oggi anche se sembra andare lievemente meglio mi ritrovo con il basso ventre che tende a "spingere" circa dopo 3 ore i pasti principali, cerco di andare ad evaquare ma non riesco in un unica volta, cioe' devo andare almeno 2 volte a distanza di 20 minuti, il tutto con molta aria e muco , dentro il muco e quindi non sulle feci ho notato una piccola quantita' di sangue rosso vivo, questo in questi ultimi 3 giorni, ho prenotato un'ecografia dell'addome ma sono in attesa per quasi un mese, volevo gentilmente sapere a grandi linee come mai si forma questo muco ed aria e mi da la sensazione di gonfiore durante la giornata, la notte invece riuscendo ad evaquare prima di andare a dormire sono abbastanza nella norma.Volevo sapere in base ai sintomi che ho descritto se potrebbe davvero essere colon irritato ed eventualmente cosa potrei fare. I polipi intestinali possono dare questi sintomi? Vi ringrazio molto anticipatamente dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi sembra che lei non abbia affatto sottovalutato il problema, visto che si è sottoposto a diverse visite mediche.

le valutazioni a distanza sono però, vorrei ricordarle, piuttosto limitate.

se i sintomi dovessero continuare o peggiorare un controllo medico sarebbe indicato e verosimilmente il collega le richiederebbe di eseguire un approfondimento diagnostico.

nonostante la sua giovane età io mi orienterei verso un problema infiammatorio del colon piuttosto che verso la presenza di polipi.

a meno che lei non abbia omesso qualche precedente familiare.

mi tenga informato

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto per la sua tempestiva risposta dott. Catani, Non ho parenti che abbiano avuto polipi o problemi intestinali , mi sono pero' scordato di aggiungere che durante la giornata e soprattutto durante i pasti digerisco molto spesso,magari imbarco aria che poi si blocca nella parte bassa del ventre e che solo dopo alcune ore riesco ad espellere. Quando vado invece ad evaquare molte volte non riesco e quindi faccio solo una piccola pallina di muco trasperente, solamente in 2 casi ho notato da molto vicino un puntino di sangue rosso vivo,poi esempio metto una supposta di glicerina , mi viene uno stimolo piu' forte e riesco a scaricare tutto , aria e feci e ritorno diciamo quasi nella norma, per il resto direi che la giornata per le prime ore del mattino e' abbastanza normale quindi non ho pressione al basso ventre e si ristabilizza durante la notte, invece durante la giornata ho questa senzazione di gonfiore (credo per i pasti), diciamo sopportabile, che pero' non posso tuttavia trascurare, Spero non possa essere nulla di grave, gli esami del sangue non hanno rilevato nulla,
IL periodo per me e' di forte stress e quando mi arrabbio anche per una minima sciocchezza sento proprio la parte dell'intestino interessata avere piccoli crampi, la ringrazio davvero molto per un'eventuale consiglio e magari secondo la sua esperienza da quello che le ho scritto se dovrei preoccuparmi o stare un minimo piu' sereno e se i sintomi possano davvero riportare la causa allo stress, ancora grazie.
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
le ripeto che le valutazione a distanza hanno dei grossi limiti.

credo che debba essere approfondito, magari parlandone con il proprio medico curante o con uno specialista gastroenterologo, il discorso della perdita di muco.

le ricordo che nel periodo estivo debba essere aumentata la quota di acqua introdotta durante la giornata.

questo è molto importanteper poter riuscire a modificare la consistenza delle feci.

a presto

cordiali saluti