Utente 131XXX
Buonasera, domani dovrei (anzi devo) iniziare una cura antibiotica a causa di escherichia coli presente nelle urine, che mi provoca anche proteine a 400. Poichè temo anche l'arrivo della candidosi, come già mi è successo durante un'altra cura, mi chiedo cosa potrei fare per evitare tale grosso inconveniente. Faccio presente che mi è stato presxcritto Amoxicillina e acido clavulinico, poichè sto allattando il mio bambino. Grazie per la risposta che vorrete inviarmi.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

oltre ai consigli che potrà darle il medico curante consideri che esistono numerose risorse per contrastare efficacemente l'insorgere di una candidosi.
Dall'estratto di semi di Pompelmo all'olio di Melaleuca, agli isoterapici (Candida a.) agli unitari omeopatici ed ai composti omotossicologici gli approcci tra cui spaziare contro la candida sono veramente tanti;
è necessaria però la supervisione di un medico esperto.
Non dimentichi inoltre di ridurre drasticamente in questo periodo l'assunzione dei carboidrati raffinati.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la Sua risposta. Il mio medico di base mi ha prescritto degli ovuli omeopatici a bese di lactobacillus acidofhilus, che dovrei prendere per una decina di giorni. Si tratta di ciò che Lei chiama "unitari omeopatici"? E vanno usati come prevenzione, quindi già da subito, oppure appena la malattia si manifesta? Inoltre, e mi scusi se mi permetto di chiedere chiarimenti aggiuntivi, i carboidrati raffinati dove si trovano principalmente? Sapevo di dover evitare anche i lieviti dei dolci, è corretto? Ancora grazie e un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per unitario omeopatico si intende quel medicinale che si addice al paziente nella sua totalità, è una prescrizione che emerge dopo aver analizzato attentamente le caratteristiche fisiche e 'psichiche' del paziente; quindi no, il lactobacillus acidophilus è un microorganismo che ha la funzione di ostacolare localmente lo sviluppo della candida (in questa senso va la prescrizione del collega).
Farà bene a mio avviso ad assumerlo da subito.
Almeno in questo periodo deve abolire zucchero bianco, di canna, fruttosio, dolci e lieviti; riduca nettamente pane, pasta, riso, patate.
Riferisca sempre ogni variazione o integrazione della terapia al suo curante.

Cordialmente.