Utente 163XXX
Buongiorno.
Ho 18 anni e volevo ricevere qualche informazione o consiglio. Ho un pene flaccido lungo circa 7-8 cm, mentre in erezione la lunghezza è di circa 13.5 cm. La circonferenza alla base è di 11 cm. In stato di erezione il glande si scopre di molto.
Il mio problema si capisce che è legato alla questione lunghezza. Ho un'attività sessuale normalissima, ma ho un grande problema di accettazione delle dimensioni.
Volevo sapere che cosa si può fare, se si può fare. Sono nella media, ma in una fascia bassissima.
Ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,per Sua stessa ammissione il problema non e' ne' anatomico,ne' funzionale e,quindi e' di natura estetica dismorfofobica.I presidi medici sono unicamente chirurgici ma,in tal caso,mi farei guidare da un esperto andrologo che Le eviti possibili,frequenti,"trappole".Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Che si intende per trappole? E chi mi dice quale sia un buon andrologo?
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Izzo che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html .

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
L'articolo è molto interessante e mi ha fatto riflettere. Una domanda: quali fattori, se ci sono, determinano le dimesioni del pene? Oppure il tutto è frutto di "casualità"?
Ringrazio. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nei rari casi di ipogonadismo (di vario genere),il problema può essere ricondotto ad una carenza ormonale,sia in termini quantitativi che qualitativi.
A volte vi può essere un problema recettoriale,per cui,pur con un testosterone normale,lo stesso non riesce ad agire per un'alterazione dei recettori.Ne parli con lo specialista di riferimento.Cordialità.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
se la funzionalità è adeguata, perchè cercare cause organiche o possibili danni del suo sviluppo?
Proveniamo da una cultura basata sull'assenza di educazione sessuale e, falsi miti si intersecano con la realtà,soprattutto per quel che riguarda la sessualità; uno di questi è quello relativo alle dimensioni dei genitali, l'altro correlato alla durata del rapporto sessuale.
Si rivolga ad un sessuologo clinico, con cui effettuare qualche colloquio di counseling psico-sessuologico e, lavorare su falsi miti e realtà ed il suo vissuto associato alla sua sessualità.
Auguri.




www.valeriarandone.it
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni qui ricevute dal collega Izzo e dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire queste tematiche, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto.