edema  
 
Utente 163XXX
Il problema al piede si è presentato un mese fa. Nuotando in piscina ho avvertito un dolore al dorso del piede sinistro, come un pizzico.
Il dolore era a metà dorso, sull' asse che collega l’alluce al centro della caviglia.
Pensavo fosse la rottura di una vena.
In realtà non è comparso alcun livido, solo un leggero rossore.
E’ comparso invece un edema diffuso dalle dita alla caviglia.
Premendo col dito sul dorso del piede rimaneva la fossetta.

Premetto che soffro spesso di edemi ai piedi, soprattutto nella stagione calda.
Basta una piccola distorsione, oppure il cambiamento di scarpe, oppure una lunga camminata, e appare il fenomeno.

L’anno scorso (su consiglio dell’angiologo che mi ha visitato e effettuato analisi, escludendo grossi problemi, ma diagnosticando una debolezza capillare ai piedi, ho operato in questo modo:
2 giorni di riposo col piede alzato, docce fredde e dieta di sola frutta (diuretico naturale).
L’edema si è ridotto e da quel momento ho indossato un gambaletto elastico compressivo.
Ho parzialmente risolto. La situazione è migliorata ancora con l’assunzione di diuretici blandi (1 pasticca/giorno di moduretic o di lasix, utili anche per la mia lievissima ipertensione).
Anche questa volta ho adottato lo stesso sistema. L’edema si è ridotto notevolmente.
Comunque, alla pressione, ancora avverto fastidio nel punto sul dorso del piede.

Vorrei trovare una soluzione per prevenire questi fenomeni.
Cosa posso fare ?


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
la sintomatologia che riferisce risulta piuttosto atipica, per un quadro di insufficienza venosa, soprattutto in assenza di rilievi ecocolordopplesonografici e per di più con i limiti di una valutazione a distanza.
Cionondimeno, cisti anche i sintomi già lamentati per il passato. un problema venoso settoriale non è del tutto escludibile ed un approfondimento diagnostico (controllo specialistico) potrebbe essere opportuno.
I rimedi da Lei messi in atto nel frattempo sono in ogni caso corretti, anche se l'uso di farmaci ad effetto diuretico va intrapreso con molta prudenza e sotto controllo del suo Medico, soprattutto con l'approssimarsi della stagione calda.