Utente 949XXX
Gentile dottore,
mi è stata diagnosticata l'ipotensione ortostatica tramite il tilt test (calo pressorio della pressione massima di esattamente 45 mmHg, mentre la minima è stata irrilevabile). Di solito svengo dopo i prelievi, quando mi alzo velocemente dal letto, dopo l'assunzione di quasi tutti i farmaci e raramente, quando faccio la doccia. Il problema è che almeno due volte al giorno ho problemi di cianosi, capogiri, distorsione della vista e dell'udito, forte nausea. Questi fenomeni possono durare dai 10 minuti e passare da soli, oppure arrivano anche a 30-40 minuti portandomi tremori. I cardiologi mi avevano prescritto un farmaco per la pressione ma il mio medico di famiglia invece sostiene che quei farmaci non mi servano, quindi non li ho più assunti. L'elettrocardiogramma era nella norma. Secondo lei i miei episodi di malessere, possono essere legati al mio problema di pressione? I farmaci potrebbero ovviare a questo problema che mi attanaglia ogni giorno (al contrario di quanto sostiene il mio medico)? Chiederò quanto prima un appuntamento presso un cardiologo, ma vorrei anche un suo parere.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Per quanto posso dirle senza conoscerla, cara amica di Varese, sono d'accordo con il suo Medico. Non credo proprio che la sua sintomatologia sia legata ai valori della pressione arteriosa. Le variazioni di questa sono un effetto, non una causa. E' il sistema nervoso autonomo che ha degli evidenti problemi di regolazione. Saluti cordiali e auguri.