Utente 163XXX
ETA' 35 ANNI -marzo 2000: diagnosi carcinoma duttale infiltrante associato a carcinoma lobulare infiltrante a margini stellati (necrosi assente ILP+ grado II NT)quadrante supero esterno mammella destra con metastasi ad 1 linfonodo ascellare (parziale) istiocitosi dei seni dei restanti linfonodi adenosi metaplasia apocrina dell'epitelio margine inchina libero da neoplasia.
Terapia: Adriamicina + CMF + radioterapia + tamoxifene per 5 anni.
Libera da malattia 10 anni. FOLLOW UP REGOLARE (ANNUALE).

ETA' 45 ANNI -APRILE 2010, PREMENOPAUSA, BUONE CONDIZIONI GENERALI, mastectomia radicale secondo hastel mammella destra
ANAMNESI A: CARCINOMA MAMMELLA B:INFILTRAZIONE DI CARCINOMA DUTTALE AD ALTO GRADO
MATERIALE A : MAMMELLA DESTRA MUSCOLO GRANDE E PICCOLO PETTORALE
B: NODULO SOTTOCLAVEARE Diagnosi REPERE A: carcinoma duttale invasivo NT III necrosi identificata calcificazioni assenti invasione vascolare identificata nei vasi linfatici peritumorali (+3vasi) invasione perineurale non identificata capezzolo libero da carcinoma cute libera da neoplasia muscolo coinvolto da carcinoma parenchima mammario non neoplastico con aspetti di ectasia duttale, adenosi, edema perilobulare ER> 33% e <66% PgR >33% e <66%
p185 C-erb-B2 (neu):1+ (negativo) Indice di proliferazione MIB-1:10 -30%
repere B: Tessuto fibro adiposo infiltrato da carcinoma duttale GIII aspetti di permeazione neoplastica linfovascolare e perineurale. La lesione è presente sul margine marcato da artefatti da prelievo.
DETERMINAZIONE HER-2 mediante ISH: Le cellule tumorali contengono da 1 a 4 copie del gene HER2 e da 1 a 4 centromeri del cromosoma 17, quindi HER2 NON RISULTA AMPLIFICATO.

SCHEMA TERAPEUTICO PROPOSTO: DECAPEPTYL 3,75 OGNI 28 GIORNI + TAMOXIFENE 20 mg al giorno + radioterapia zona sottoclaveare.

DOMANDA: PUR COMPRENDENDO LA NATURA ORMONORESPONSIVA DEL CA CHE RICHIEDE L'INIBIZIONE OVARICA (ANALOGO) E L'ANTIESTROGENO (TAM), NON COMPRENDO PERCHE' NON MI E' STATA PROPOSTA LA CHEMIOTERAPIA QUESTA VOLTA. QUALE CHEMIOTERAPICO O SCHEMA POTREBBE ESSERE UTILE? LASCIARMI SENZA UNA COPERTURA ADIUVANTE NON MI ESPONE A RISCHI DI METASTASI A DISTANZA? LA RX TORACE TORACE: LIEVE VERSAMENTO PLEURICO. TPA 113.71 CA125 48.14 PRL 7.13 17B-ESTRADIOLO 1055 DHEA-S 36.11 TESTOSTERONE 0.54 CORTISOLO 138.47 ULTIME MESTRUAZIONI 7 MAGGIO 2010. INIZIO TERAPIA 12MAGGIO 2010. RADIOTERAPIA IN CORSO (PER 5 settimane).
SCINTIGRAFIA OSSEA: NEGATIVA, ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO: NEGATIVA.
POTREBBE ESSERE UTILE LA CURA MDB IN AGGIUNTA A QUELLA IN CORSO?
PER FAVORE HO BISOGNO DI CHIARIMENTI E DI INDICAZIONI UTILI CIRCA UNA TERAPIA AGGIUNTIVA A QUELLA IN CORSO E SU EVENTUALI ESAMI DIAGNOSTICI DA FARE, PERCHE' SONO MOLTO IN ANSIA ANCHE PERCHE' MI RITENEVO GUARITA DOPO IL TEMPO trascorso DALLA PRIMA DIAGNOSI. CHE EVOLUZIONE MI DOVRO' ASPETTARE ORA????
RINGRAZIANDOLA ANTICIPATAMENTE RESTO IN ATTESA DI LEGGERLA QUANTO PRIMA. GRAZIE.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

mi trovo assolutamente in accordo con lei circa l'utilità di un trattamento chemioterapico adiuvante. In questo caso si potrebbe proporre docetaxel (Taxotere) + capecitabina (Xeloda). Inoltre eseguirei una TC total body + cranio con mezzo di contrasto per una accurata stadiazione completa. A seguire, nuova ormonoterapia. Ok per la radioterapia. Della MDB quello che a mio avviso potrebbe essere utile in questa condizione è la melatonina a dosaggi generosi. L'evoluzione di questa malattia può essere tranquillamente favorevole.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la tempestiva risposta, mi riservo di inviare ulteriori esiti appena ne verrò in possesso.
Ora, Le chiedo fino a quando tempo dopo l'intervento chirurgico sono in tempo utile per INIZIARE lo schema terapeutico, considerato che sono stata sottoposta a mastectomia secondo hastend ai primi di aprile del corrente anno, ed attualmente ho da fare ancora una settimana di RT? La chemioterapia con i due farmaci da Lei consigliati richiederebbe la sospensione del trattamento in corso, ovvero del tamoxifene e del decapeptyl? O si possono fare contemporaneamente entrambi?Per quanto concerne la melatonina qual'è lo specialista che dovrà prescrivermela? E'mutuabile? Il dosaggio della medesima come si dovrà stabilirlo? Ha effetti collaterali? Infine, per quanto concerne la stadiazione del mio caso (recidiva? o metastasi?) oltre la Tac total body potrebbe essere anche utile la PET o altri sofisticati esami diagnostici? Sono disposta a raggiungere qualunque ospedale per sottopormi agli esami del caso pur di trovare tecnologia idonea. La ringrazio per tutte le informazioni che vorrà offrirmi e La saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

essendo stato eseguito l'intervento ad Aprile è trascorso troppo tempo per poter effettuare una chemioterapia adiuvante. Peraltro è stato già intrapreso il resto del percorso terapeutico. Suggerirei quindi a questo punto uno stretto follow-up dopo il termine della radioterapia e durante il trattamento in ormonoterapia. Non è questa la sede per prescrivere farmaci e parlare di dosaggi, quello che si può fare via web è dare una impostazione generale del problema ed indicare le molecole. Le prescrizioni vanno fatte dallo specialista in oncologia, avendo visionato tutta la documentazione e recenti esami ematochimici.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#4] dopo  
Dr. Mirco Bindi
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTALCINO (SI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gent. Utente 163677
(Napoli)
Sesso: F
Ha gia' avuto le risposte soddisfacenti da chi la tiene in cura e dal dott. Pastore.
Ho avuto un caso analogo al suo che ha effettuato dopo la mastectomia terapia ormonale. oggi ha 60 anni ed e' libera da malattia.
Stia tranquilla e abbia fede, la cura che sta effettuando e' molto attiva.
cordiali saluti
bindi mirco