Utente 155XXX
sONO UNA SIGNORA DI 62 ANNI, DA META' GENNAIO 2O10, DOPO CADUTA SCIANDO, FATTO seleparina PER TROMBI PROFONDI PER 45G, VISTI CON ecodopler venoso.A Pasqua, per forti dolori, fatto ecografia a fegato, pancreas, reni colecisti(tutto nella norma)e invece RX Torace e TAC: FOCOLAI POLMONITE: PNEUMOLOGO MI HA FATTO FARE 20GG. DI ANTIBIOTICI E punture ROCEFIN per 8gg. Dopo 20gg. fatto RX controllo, ero guarita.Andata da Angiologo per controllo trombi profondi, ancora gamba destra al 50%. Iniziato CUMADIN il 05/06/2010, dopo 3 gg. (mi ero fatta molto nervoso, per quello che da mesi mié successo), comunque ho avuto una colica epatica in colecisti(andata in ospedale: valori del fegato, tre volte superiore alla norma(i calcoli alla colecisti li ho da 25anni), mi hanno fatto eco e trovato tutto nella norma. Purtroppo io ho anche gastrite, inizio reflusso e a livello intestinale nel 2004 mi avevano trovato i diverticoli. Ho da sempre la colite (diarrea).Da quando prendo il CUMADIN, incomincio ad avere fastidio in fondo alla pancia, che poi aumenta in tutta la pancia, per finire allo stomaco,e, come ieri sono stata costretta a farmi fare una puntura di BUSCOPAN, ho dormito tutta la notte, ma di giorno, incomincio a pensare.....Gli esami del sangue che ho fatto a fine maggio erano nella norma, tranne che l'esame del'artrite che era alle stelle (lo specialista mi ha detto di prendere nuovamente l'ASACOL 400MG, 3 VOLTE AL DI, e MEDROL da 4mg. 1 volta al giorno, per tenere sotto controllo lo stato infiammatorio, che può causare altri problemi.Con il COUMADIN, però non posso prenderli.Sono sofferente e disperata, chiedo un cortese aiuto. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signora,
vanno valutate le priorità in base alle problematiche cliniche . Andrebbe fatta una valutazione complessiva e in special modo, tra la sintomatologia algica e limitante del problema reumatologico e la tromboflebite agli arti inferiori.Non ci ha mostrato gli esami del sangue e se questi esami siano completi per la patologia o le patologie da lei riferite.L'artrite reumatoide ( se è questa la diagnosi) è una patologia non solo ad interessamento articolare, ma anche sistemico ( può dare problemi ad altri organi e/o sistemi ed apparati).Con la terapia antiinfiammatoria ( FANS), unita a quella steroidea, una valutazione su rischi/benefici và fatta, soprattutto alla luce della gastrite e della tromboflebite. Può, ad esempio, controllare il problema articolare solo con FANS? Fa una protezione gastrica adeguata? L'artrite (reumatoide), è solo localizzata alle articolazioni ho ha dato problemi anche ad altri organi( reni, vasi etc)?. Le hanno consigliato un bendaggio a compressione graudale all'arto con tromboflebite? Per la calcolosi alla colecisti, và valutata l'ipotesi, se sintomatica di frequenti , di un intervento in laparoscopia ( una volta risoltosi tutto). Ha controllato anche il pancreas?
Rimango in attesa di ulteriori notizie.
Cordiali saluti.