Utente 164XXX
GENTILE DOTTORE:
Sono una ragazzo di 19 anni. Qualche giorno fa mentre ero in intimità con la mia ragazza la prima volta che l'abbiamo abbiamo fatto è andato tutto bene, dopo circa un quarto d'ora abbiamo riprovato ma non sono riuscito ad avere un'erezione, abbiamo riprovato dopo 5 minuti ma niente, poi essendo tardi abbiamo abbandonato. Mi era già successo un'altra volta qualche settimana fa nella stesso identico modo, cioè che non avessi una reazione la seconda volta. Ho notato che mi succede in periodi molto stressanti, nei quali dormo anche poco e sono abbastanza stanco, infatti era la fine della scuola, una specie di rush finale e in questo periodo sono sotto esami di maturità. La mia ragazza è convinta che questo avvenga perchè lei non mi piace, che la seconda volta possa essere possibile solo con chi si ama ma quasi tutti i giorni lo facciamo più di una volta, e poi sono sicurissimo di ciò che provo per lei! Vorrei se possibile avere un parere medico per capire cosa ho e se potrebbe ripetersi.
In attesa di una risposta La ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,e' il pegno dell'immaturita' ,che e' legittima alla Sua eta', ma non proponibile per il futuro.Abbandoni l'idea di dover necessariamente ripetere il coito e vedra' che,nel tempo,sara' maggiormente padrone della funzione.Ancora meno accettabile sarebbe se Lei si sentisse in dovere di ripetere in presenza d primo rapporto non gratificante,come accade,ad esempio,nella eiaculazione precoce.Se il problema persiste,si faccia consigliare un adrologo dal medico curante.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
(..)mia ragazza è convinta che questo avvenga perchè lei non mi piace, che la seconda volta possa essere possibile solo con chi si ama (..)

gentile ragazzo spesso, in ambito sessuale, alcuni problemi insorgono in virtù di false convinzioni o di veri e propri miti che spingono verso comportamenti il più delle volte in contrasto con la normale fisiologia.

Dopo l'orgasmo esiste nel'uomo una condizione definita periodo refrattario grazie al quale non si prova alcuno stimolo e, per fa si che questo sia efficace per una nuova erezione, occorre molto più tempo. Inoltre l'idea che la secondo volta sia possibile solo con chi si ama appartiene ad una costruzione personale che non ha alcuna realtà tent'è che nel tentativo di rispettare questa "falsa idea" ci si pone quasi con una sorta di dovere per dimostrare il proprio amore. la seconda volta può essere più difficoltasa sia per chi si ama sia per chi non si ama.
saluti