Utente 160XXX
Salve ho 20 anni e da un'ecografia fatta per altri motivi sono venute fuori una calcificazione nella prostata e la visita dall'urologo (che con la visita non ha evidenziato problemi) ha richiesto un'ecografia transrettale.
L'ecografia ha confermato la calcificazione ed evidenziato una cisti otricolare di mm 5*2 lungo il decorso dei dotti eiaculatori.
Portando i risultati dal medico di famiglia ha detto che è tutto normale e non c'è nessun problema.
Tornando dall'urologo per far vedere i risultati dell'ecografia è stato molto strano, perchè ha cercato di tranquillizzare, ma ha detto di fare comunque uno spermiogramma (credo si scriva così) per verificare se ci sono alterazioni del liquido seminale...
ora, a 20 anni è un problema non comune, e mi trovo inevitabilmente preoccupato per le alterazioni del liquido seminale.
Leggendo un po' su internet ho trovato che un liquido seminale alterato solitamente ha un aspetto più liquido e un paio di volte mi è capitato di notare un aspetto più liquido del solito, e non so dire con esattezza se col tempo è diventato un po' meno denso, ma la sensazione è di si, almeno in parte.
Sono molto preoccupato e volevo sapere se una cisti otricolare può causare alterazioni del liquido seminali, e se si fino a che punto, se fino alla totale assenza di spermatozooi etc...
inoltre sono andato per prenotare lo spermiogramma e sono pieni fino ad anno nuovo, l'attesa mi struggerebbe, è un'analisi che si può prenotare anche in misericordia oppure è necessario prenotarsi e attendere i mesi a causa delle file per le analisi?
Ringrazio in anticipo i medici che risponderanno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
senza drammi, quella cisti può ostriure qualche dotto e diminuire il colume dell' eicaulato. Ma non è detto. Non c' è fretta creda, e stia tranquillo. Qualora fosse necessario la cisti viene sgonfiata facilmente e tutto torna ok.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ok intanto la ringrazio per la risposta tempestiva.
Anche l'urologo ha detto che non c'è in generale una corrispondenza biunivoca tra la cisti e le alterazioni, nel senso che persone che non hanno cisti potrebbero avere alterazioni e persone con cisti potrebbero non averne (riferisco quello che mi è stato detto), però mi ha preoccupato il fatto che mi abbia prescritto l'esame, segno che un po' di preoccupazione c'è.

Le volevo chiedere un parere sulla dimensione della cisti, se è minima, se ha una dimensione relativa importante e nel caso ci fossero alterazioni se è effettivamente risolvibile con facilità il problema (sgonfiando come dice lei), per capire se questa cisti potrebbe essere causa di infertilità o se non è un problema preoccupante perchè risolvibile facilmente.
Chiedo scusa per la ricerca della massima chiarezza, ma mi interessa capire bene il problema e la gravità, essendo comunque un argomento molto delicato.
La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se il volume dell' eiaculato è inferiore a 1,5 ml si sgonfia la cisti chirurgicamente. Se no siu lascia stare. Altre alterazioni a parte il volume non ne provoca
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Quindi la cisti non può provocare alterazioni nel numero degli spermatozoi?
Nel senso che se il volume è superiore alla soglia da lei detta allora gli spermatozoi presenti sono in relazione al volume e non in quantità inferiore a causa della cisti?
Ho deciso di effettuare comunque lo spermiogramma.
Nel caso in cui ci fosse necessità di intervenire chirurgicamente, l'intervento deve essere effettuato in breve tempo o solo prima del momento in cui uno decide di avere un figlio?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1) Non altera numero/qualità di spermatozi.
2) esatto
3) vediamo esame.
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ok le farò sapere i risultati dell'esame.
Le dimensioni della cisti qualora causassero una diminuzione del volume dell'eiaculato sono allarmanti?
[#7] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Può farmi sapere come sono considerate le dimensioni di questa cisti di 5*2 mm lungo i dotti eiaculatori?
La ringrazio molto per le risposte.
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
vediamo spermiogramma, spiegare quelle dimensioni non serve.
[#9] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, non sapendo se ricevete gli aggiornamenti dei consulti a cui avete già risposto anche a distanza di un mese ne ho aperto uno nuovo.
Visto il suo interessamento le invio il link del consulto con i risultati dello spermiogramma.
Sarei felice di sentire anche la sua opinione, la ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti.

http://www.medicitalia.it/consulti/Urologia/159108/Spermiogramma-causa-cisti-otricolare-lungo-i-dotti-eiaculatori#735081
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
nulla da aggiungere a quanto detto dai colleghi
[#11] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, ho eseguito un nuovo spermiogramma sempre al link sopra copiato.
Se vuole esprimere il suo parere sarebbe assolutamente ben gradito.
Cordiali saluti.
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
idem