Utente 158XXX
Gentilissimi medici, sono un uomo di 36 anni, dopo svariati esami e consulti vari (e tanto stress visto che per un mese e mezzo non c'erano indizi), mi hanno diagnosticato una Brucellosi. Il primo test è stato la sierodiagnosi Widal Wright dove la brucella è presente in rapporto 1:640, per conferma presso altra struttura mi hanno fatto il controllo degli anticorpi. Anche li positivo. La cura prescritta è BASSADO 100 mg (2 compresse al di) e BACTRIM (875+125) 2 compresse al di, tutto per un perioso di circa 40 giorni, con controlli degli anticorpi per valutarne lo stato. La mia domanda è: vista l'assunzione di tutto questo antibiotico dovrei assumere un complesso vitaminico? quale? meglio multicentrum o betotal? e un'altra domanda è: dopo quanti giorni di terapia dovei iniziare a vedere risultati? (diminuzione della febbre, dolori articolari, astenia).

Grato per una Vostra risposta.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
dopo la terapia controlli anche transaminasi, emocromo etc. Le vitamine se vuole può prenderle tranquillamente. I quaranta giorni sono sufficienti per un'eradicazione completa. Alcuni sintomi possono persistere per un pò, ma lentamente tendono a scomparire.Altre volte il miglioramento è più rapido.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dott Pascucci. In effetti dopo cinque giorni la febbre è scomparsa ma ancora (sono già al tredicesimo giorno di terapia) persiste un po di debolezza e astenia. E' possibile che anche gli antibiotici che assumo possano dare debolezza? (bactrim + bassado). Grazie ancora x il tempo che vorrà dedicarmi.
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Certo, sia gli antibiotici, sia il caldo e naturalemnte la patologia infettiva che si sta risolvendo. Può assumere più liquidi con integratori di sali minerali e vitamine.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
salve, a distanza di un mese circa dall'inizio della terapia ho effettuato nuovamente esame per il controllo degli anticorpi della brucella. Gli esami di un mese fa davano IGM 1/800 , oggi invece è IGG 1/1600 e IGM 1/400. Il medico mi ha consigliato di continuare la cura antibiotica per altri 20 giorni (50 giorni in tutto anziche 40) per poi sospenderla e rieffettuare l'esame a metà settembre. La domanda che mi pongo è la seguente: l'esame dimostra ancora la presenza del battere, giusto? se cosi fosse, come mai tra venti giorni posso sospendere la cura? Non potrebbe esserci il rischio che il battere possa moltiplicarsi a darmi nuovamente tutta la sintomatologia? Scusate l'ignoranza e vi ringrazio anticipatamente x la risposta che vorrete darmi.
[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, non deve scusarsi di non conoscere un problema strettamente di natura medica, nessuno può essere onnisciente.
La presenta di IgM, diminuite,ma ancora presenti, non dimostra la presenza del batterio,che è un microrganismo a localizzazione citoplasmatica e quindi difficilmente isolabile ( il batterio cioè, si localizza all'interno delle nostre cellule) ma ancora una fase di "transizione" che lentamente tenderà a far scomparire ( indosabili) le IgM e a far rimanere le IgG, cioè le immunoglobuline maggiormente specifiche per quel determinato agente patogeno e dotate di "memoria immunologica".Sono queste ( le IgG), insieme alle IgA che , in caso di recidiva, possono tornare alte e non le IgM.Il ciclo lungo di terapia è dovuto alla particolarità delle brucelle, di localizzarsi all'interno delle cellule ( citoplasma).
Cordiali saluti. Rimango a sua disposizione.
[#6] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Dott. Pascucci. L'aspetto che non mi è stato chiaro è il come mai il mio medico ha deciso di prolungare di una decina di giorni la terapia (che all'inizio era di 40 giorni). E' forse per precauzione? Ma tutti questi antibiotici mi daranno effetti negativi in futuro?

Ultima ma importante domanda: La mattina assumo Lansoprazolo 30 mg, dopo la fine della terapia posso interromperlo di botto o mi conviene continuarlo per qualche altro giorno, assieme ai complessi vitaminici che già comunque assumo? Grazie e buone vacanze.
[#7] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sicuramente, una volta stabilitosi, non avrà più problemi.Può continuarlo anche per qualche altro giorno senza problemi.
Grazie a lei e ricambio.
[#8] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore, ho una domanda da porvi. Il 15 agosto scorso ho sospeso la terapia x la brucellosi e qualche giorno fa ho effettuato le analisi (metodologia e.l.i.s.a.) con esito: Igg 1/800 e Igm 1/100. Da ieri, forse per un colpo d'aria, inizio ad avvertire sintomi influenzali e tosse (capirete la mia preoccupazione per una recidiva della brucellosi comunque scartata dal medico il quale diagnostica una lieve bronchite). Il medico mi prescrive quindi un ciclo di 6 giorni con clavulin. La mia domanda è: possono esserci problemi per il mio organismo considerato il fatto che poco più di un mese fa ho sospeso una pesante terapia antibiotica? Il mio medico sostiene che non ci siano problemi ma io vi chiedo comunque un parere. Posso diventare resistente agli antibiotici (anche se sono antibiotici diversi comunque) ? Grazie mille per la risposta che vorrete darmi.
[#9] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signora,
se il suo medico ha ritenuto opportuno, in base ad un esame clinico, di prescriverle antibiotici, segua il suo consiglio. Importante è naturalmente assuemre antibiotici quando veramente è necessario.Stia comunque tranquilla, non è certo per questi due "episodi" che si instaurerà una resistenza batterica.
Le porgo i miei più cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
grazie mille dottore... essendo una persona eccessivamente apprensiva le chiedo che possibilità ci sono che la brucellosi si ripresenti con una recidiva e quali sarebbero i sintomi e l'eventuale cura. So di essere eccessivo nel pensiero negativo ma forse sapere che percentuali di rischio di ricadute ci sono mi potrebbe far stare meglio. Grato e fiducioso in una sua risposta, la ringrazio tanto.