Utente 164XXX
Salve,
da diversi anni ormai, avverto il battito del mio cuore anche in condizioni di riposo, praticamente sempre. Ho fatto l'ecocardiogramma e l'holter ed è tutto a posto. Mi hanno detto che la ragione potrebbe essere il mio petto scavato. Vorrei sapere per vedere se c'è una compressione del cuore è sufficiente l'ecocardiogramma o è necessario anche una TAC al torace?
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
La sensazione di cardiopalmo o semplicemente il rendersi conto dei battiti cardiaci dipende dal fatto che a causa del pectus excavatum la vicinanza del cuore alla parete toracica anteriore è maggiore.
Un ecocardiogramma potrebbe essere utile per verificare se il pectus determina una riduzione della funzionalità cardiaca.
La TC è utile nel caso in cui si decide di effettuare la correzione chirurgica dell'anomalia.
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.le Dottore,
la funzionalità cardiaca è a posto secondo l'ecocardiogramma e l'holter, il problema è soprattutto il fastidio che mi reca questo disturbo. Avvertire il proprio battitto sempre non è piacevole, non riesco a rilassarmi. Ma sono anche indeciso sull'operazione. Che fare?
Un'altra domanada: il cuore con il tempo può stressarsi e si possono crecare problemi più gravi in futuro? O posso solo convivere con questo disturbo fastidioso senza uteriori complicanze?
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.le dottore,
avrei un altro dubbio: può un ecardiogramma essere sufficiente ad evidenziare una compressione del cuore che causa cardiopalmo oppure c'è bisogno di un ulteriore esame tipo Tac del torace?
[#4] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Come le dicevo la TC serve solamente a valutare la situazione preoperatoria ovvero per avere chiara la situazione anatomica prima dell'intervento.
Per la situazione cardiaca la TC ci dice solamente cose che sappiamo a priori ovvero la dislocazione del cuore (generalmente dal lato sinistro) solo nei casi importanti.
Per la decisione sull'intervento intervengono vari fattori soprattutti motivazionali del paziente in relazione anche alla gravità dell'anomalia.
Molti decidono di correggere il difetto anche se non è grave perchè vivono male altri decidono di tenersi un pectus importante perchè non ne sono influenzati emotivamente.
[#5] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Prima di tutto, la ringrazio per la risposta.Per quanto riguarda il mio caso, l'eco è a posto, il cardiologo non mi ha detto che c'è dislocazione, con l'ecogramma si sarebbe vista giusto?
Il problema è l'avvertire il battito cardiaco perennemente che con il passare del tempo diventa fastidioso. Il cuore si può stressare in tali condizioni?
[#6] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Stia tranquillo
Il problema è che lei ha una sensibilità maggiore di una normale attività cardiaca a causa del difetto toracico
[#7] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent. Dott,
volevo chiederLe se una radiografia del torace è utile.
[#8] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Gentile utente
ho visto la sua richiesta di consulto e permetto di inserirmi per confermare quanto già ottimamente espresso dal collega di Milano e per fugare qualunque dubbio su una possibile compromissione sul cuore causata dal pectus. Ovviamente andrebbe valutato il grado di infossamento e quanto il cuore sia compresso o deviato (parrebbe di no dall'esame echo). Ha gia eseguito una TAC e quindi una radiografia non aggiungerebbe nulla:
Circa la possibilità di una correzione chirurgica mi permetto di segnalarle a titolo esplicativo l'articolo Minforma che ho scritto su questo argomento sul sito relativo appunto al Pectus

cordialmente
[#9] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.le Dott.,
ho eseguito solo un eco e un holter (tutto a posto), non ho eseguito la Tac nè una radiografia del torace. Volevo sapere se era sufficiente solo l'eco per quanto riguarda un'eventuale compromissione del cuore.
Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
L'echo e' sufficiente. In caso volesse fare un intervento correttivo invece una TC con ricostruzione 3D puo' dare delle informazioni sulla tecnica da utilizzare.