Utente 895XXX
Buona sera.Vorrei avere un consulto relativo alle ultime analisi del sangue (emocromo/ferritina completo) che mia moglie ha fatto ultimamente.
I valori sono tutti nella norma con eccezione dei granulomi eosinofili 10,5 mentre basofili sono nella norma. (trattasi di soggetto affetta da Morbo di chron di anni 43) e questa è la prima volta che vediamo questo tipo di valore alterato.
Grazie Dottori per l'attenzione buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signore,
dovrebbe innanzitutto specificare che cosa rappresenta il 10,5 attribuito agli eosinofili:
- 10,5% dei leucociti totali (e in questo caso ci dica quanti sono i totali), oppure
- 10,5 x10^3 , cioè 10500 unità per microlitro di sangue.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Marchi, deve scusare la mia palese ignoranza sull'argomento, quindi per evitare di sbagliare di nuovo elenco quanto scritto sul referto analisi:

1) Granulomi
eosinofili
Rusultato: 10,5
U. misura: %
Interv. di riferimento: Fino a 6,0 (questo è fuori valore)

2) Granulomi
neutrofili
Rusultato: 2,82
U. misura: x10^3/ul
Interv. di riferimento: da 1,80 a 7,50 (questo va bene)

Nelle note: Eosinofilia (ma di cosa si tratta)
Grazie e spero di essere stato chiaro
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il termine eosinofilia indica semplicemente l'aumento degli eosinofili (che sono delle cellule particolari) nel sangue.
La mia prima risposta tendeva a capire se il problema fosse reale o meno (talora il 10% di eosinofili, ad esempio in caso di transitoria diminuzione di altri tipi di globulo bianco, può corrispondere in realtà ad un numero normale).
Vedendo che nelle note si sottolinea la presenza di eosinofilia, pertanto probabilmente si tratta di un reale aumento del numero di queste cellule.
Alla luce di quanto spiegatoLe, dovrebbe quindi specificare anche il numero totale dei leucociti (oppure indicare il numero assoluto degli eosinofili, che dovrebbe comparire sotto le percentuali) per avere idea dell'entità dell'eosinofilia.
Le cause possono essere varie e generalmente conviene sottoporsi ad una valutazione specialistica (ematologica o allergologica) per cominciare un percorso diagnostico e/o di follow-up.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore, capisco che relativa materia, non può essere trattata nella sua massima espressione per la sua complessività con un semplice collegamento in rete, ma la ringrazio sentitamente per la cortesia e delle esplicite indicazioni ricevute.
Siamo prossimi ad un consulto specialistico, ovviamente per una maggiore serenità.
Grazie di nuovo e buon lavoro.
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego. Saluti,