Utente 163XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni e credo di avere un problema poco usuale per un ragazzo della mia età.
Da un paio di mesi ho questo problema nel mantenere un erezione efficace, mi spiego meglio: riesco ad arrivare all'erezione completa ma dura veramente poco se il pene non viene stimolato. E quando arrivo all'erezione completa cerco di indurire l'organo ma i muscoli del pene sembrano quasi "non rispondere" all'ordine di indurirsi. Premetto che sono un fumatore.
Mi viene in mente anche che durante un rapporto sessuale 2-3 mesi fa, ho provato un po' di dolore nel cambiare posizione perchè erroneamente, mentre si cambiava posizione appunto, il pene era ancora all'interno della vagina e quindi compiendo questo movimento un po' brusco il pene è rimasto indolenzito per un paio di giorni, ma non credo che ciò abbia causato lesioni o traumi.
Vorrei aggiungere che da un mese sono sotto esami, quindi anche un po' stressato.
Le erezioni naturali come quelle mattutine sono frequenti. E' un problema psicologico? Come posso fare per migliorare l'intensità dell'erezione?
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,permanendo il deficit erettile e rafforzandosi il condizionamento psicologico conseguente,a questo punto consulterei un esperto andrologo che possa porre una rigorosa diagnosi.Diffidi dalle iniziative personali.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la gentile risposta. Avrei solo un'altra domanda: la masturbazione può incidere sulla funzione erettile? (tipo 1 volta al giorno?)
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun danno.ma,anche,nessun accanimento...!Cordialita'