Utente 164XXX
Buongiorno. Mio figlio di 11 mesi sta per terminare la terapia ormonale con gonasi 1000 (1/2 fiala intramuscolo due volte la settimana per 5 settimane), senza ottenere ancora alcun risultato. Il testicolo ritenuto è il sinistro e dall'eco è risultato palpabile nel canale inguinale, di normali dimensioni ed ecostruttura.
Ho letto però un articolo al seguente link: http://www.acpcampania.it/allegati/BLOG/Testicolo%20ritenuto%20-%20Protocollo%20finale%2026%20marzo%202008.pdf
Dove in appendice 3 parla degli eventi avversi a lungo termine della terapia ormonale, ad esempio: 1) il trattamento con hCG prima dell’orchidopessi in ragazzi prepuberi induce cambiamenti apoptotici nelle cellule germinali e cambiamenti infiammatori nei testicoli, non visibili in chi viene sottoposto a chirurgia direttamente senza trattamento con hCG; 2)il trattamento con hCG è seguito da un aumento nell’apoptosi delle cellule germinali; il grado di apoptosi è inversamente proporzionale al volume testicolare e direttamente proporzionale ai livelli sierici di FSH 20 anni dopo la terapia, nell’età adulta; 3) il trattamento con hCG o GnRH in bambini tra 1 e 3 anni riduce il numero di cellule germinali, se comparato con chi viene sottoposto alla sola terapia chirurgica.

In definitiva le mie domande sono:
1)Quali sono i rischi/benefici per mio figlio?
2)Era meglio non eseguire la cura? e se è vero che ci sono questi effetti collaterali perchè i medici la prescrivono?
3)Dall’ecografia testicolare un medico non riesce a capire se il testicolo non scende per problemi meccanici anziché ormonali?

Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia, sperando in una Vostra cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gent.mo Papà,

la terapia ormonale normalmente si tenta, secondo le prescrizioni delle maggiori società urologiche pediatriche o chirurgico pediatriche internazionali, per attivare la risposta recettoriale molto probabilmente scarsa o insufficiente nei piccoli pazienti.

rispodo alle sue:

1. rischi e benefici sono parametri correlati all'esposizione di terapia ormonale in soggetti del tutto normali.
quindi la risposta si poò tradurre come: intraprenderla è meglio che non intraprenderla nel dubbio che sia un deficit strutturale come nel caso del testicolo completamente non disceso o criptorchide, poichè è dimostrato che il testicolo ritenuto soffre proprio nell'acquisire la struttura e conformazione del testicolo che produrrà spermatozoi( Adult dark spermatogoni).

2. si prescrive proprio per stimolare.. consci del fatto che sia una terapia ormonale.

3. l'ecografia.... se il testicolo non è mai stato nello scroto verosimilmente non scenderà da solo poichè bloccato nella sua via di discesa fisologica.

mi auguro di esserle stato d'aiuto.

cordialità e ci tenga informati.
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto grazie per la cortese risposta.
Volevo chiederle un chiarimento:leggendo bene l'articolo parla di "eventi avversi a lungo termine della terapia ormonale", ciò significa che gli eventi avversi possono verificarsi per cure ormonali di lunga durata? la terapia cui è sottoposto mio figlio può considerarsi di lunga durata?

La cosa che salta in mente leggendo queste cose è: la terapia ormonale, alla fine, oltre a non risolvere il problema provocherà ulteriori problemi a mio figlio?

Considerando che ha 11 mesi a che età si fa una eventuale operazione?
Quali sono i rischi dell'intervento?
Dopo l'intervento mio figlio avrà problemi futuri (fertilità, ecc.)?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
gent.mo

cercherò di spiegarmi meglio.

la terapia non è assolutmanete di lunga durata. ( 4 settimane in genere).

la terapia certamente aiuta a maturare il testicolo e le sue funzioni primordiali( vedi futura spermatogenesi).

l'intervento a paramteri internazionali in mancata discesa del testicolo nello scroto( criptorchidismo) deve essere effettuato entro e non oltre i 18 -24 mesi di vita del piccolo paziente.

i rischi sono quelli legati ad ogni intervento chriurgico, compresi la recidiva di patologia, ipo-atrofia testicolare etc etc, ma certamente ve ne parlerà il chirurgo operatore a tempo debito.

l'intevento e la precedente terapia vengono eseguiti proprio per il contrario.

cordialità
certamente è in ottime mani, stia tranquillo.
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dott.Cutrupi per avermi chiarito questi dubbi.
Buon lavoro