Utente 106XXX
Gentilissimi,

a seguito di un periodo di vita sedentaria ho iniziato a lamentare, soprattutto nei periodi dell'anno più caldi, una sensazione -a volte piuttosto forte e fastidiosa- di pesantezza ai piedi ed alle gambe.

Il medico di base ha individuato una fragilità capillare (sui piedi e sulle gambe sono visibili diversi "capillari rotti") e mi ha indirizzato ad una visita angiologica.

Lo specialista che mi ha visitato ha escluso la presenza di vene varicose e non ha ritenuto di svolgere ulteriori esami o accertamenti, consigliandomi solamente di riprendere l'attività fisica.

E' stato sufficiente percorrere pochi km al giorno in bicicletta per annullare la gran parte della sensazione di pesantezza delle gambe, talvolta a fine giornata lamento solamente un leggero fastidio ai piedi.

La mia domanda è: dato il quadro che ho descritto, lo svolgimento occasionale di una sauna potrebbe causarmi ulteriori fastidi? Vi è il rischio di danneggiare le pareti venose e causare quindi ulteriori problemi, o sono timori infondati?

Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la presenza di "capillari rotti", specialmente sui piedi, è una delle manifestazioni dell'insufficienza venosa, che, al di là della presenza o meno di varici visibili, richiede un inquadramento mediante esami strumentali (ecocolordopller).
L'esposizione al caldo umido, anche se occasionale, è controindicata nel suo caso.