Utente 164XXX
Buongiorno, ho 23 anni, ed il 13 maggio durante una partita di calcetto mi sono infortunato al 3° dito della mano destra, mi sono recato al pronto soccorso e dopo aver effettuato gli rx ho avuto il seguente referto:
- frattura lussazione FI D3 mano destra - frattura base FD D3 mano destra
Il giorno seguente mi sono recato alla visita di controllo dove mi è stata applicato uno split metallico per 10 giorni. Tornato dopo 10 giorni mi è stato tolto lo split e mi è stato detto che potevo riprendere ogni attività normalmente dopo 2 settimane. Passate queste 2 settimane però il dito continuava a farmi male ed ha cominciato ad assumere una forma ad uncino, senza poterlo distendere. Così il 19 giugno sono andato a fare nuovamente degli rx con il seguente risultato:
- Controllo di frattura dello spigolo basale dorsale della terza falange del terzo dito, con persistente diastasi del frammento.
- Controllo di frattura dello spigolo basale ventrale della seconda falange del terzo dito, con frammento in situ ed in via di consolidazione.
Sinceramente non so cosa fare, ho provato a prenotare una visita per chirurgia della mano e mi è stata data fra 2 mesi, ma io appena prendo dentro oppure cerco anche di afferrare qualcosa con forza il dito mi fa male ed anche esteticamente non è bello da vedersi con una specie di gobba appena prima dell'unghia.
Vi ringrazio per la vostra attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dalla descrizione sembra che si tratti di un dito a martello. Può leggerne una descrizione dettagliata qui http://www.ortopedicoabologna.it/index.php?id=40 (scaricabile nella sezione Download)
Il trattamento in genere richiede una immobilizzazione continuata per 45-50 gg, e 10 gg soli non sono sufficienti.
Bisogna che torni nel Pronto Soccorso dove è stato trattato, anche se dopo un mese e mezzo è possibile che ci voglia un intervento, ma per saperlo occorre anche una radiografia attuale. L'intervento ha/avrebbe soprattutto una finalità estetica dal momento che, in assenza di dolore, la funzione di presa della mano è conservata.
Per la chirurgia della mano a Milano può rivolgersi a: Centro di Chirurgia della Mano del Galeazzi, oppure UO Chirurgia della Mano del Centro Studi Mano di Sesto San Giovanni http://www.centrostudimano.it/HOME.html , oppure la Chirurgia Plastica del Policlinico San Donato http://www.sandonato-gsd.it/specialita_dettaglio.php?sc_id=576&campo=sc_desc_CTO clinica&ncampo=ATTIVITA%20CLINICA o la Unità Operativa di Chirurgia Plastica e Ricostruttrice della Mano del CTO http://www.mauriziomusso.com/unitaoperativa.htm

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per i suoi consigli, proverò a tornare al pronto soccorso.
Cordiali saluti