Utente 164XXX
Desidererei sapere quale può essere ragionevolmente l'aspettativa di vita di un paziente di 70 anni - mio parente stretto - affetto da più di 15 anni da fibrillazione atriale cronica, peraltro con frequenza cardiaca molto instabile e valvulopatia mitralica.
A tale riguardo, quanto potrebbe incidere positivamente un eventuale intervento di sostituzione della valvola mitralica, affetta da stenosi che sta diventando sempre più severa?
Sono assai grato per l'attenzione. Con i migliori saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
se la stenosi mitralica è severa (area inferiore ad 1 cmq) è indicato l'intervento di sostituzione mitralica con bioprotesi eventualmente associato all'ablazione della fibrillazione, se il diametro dell'atrio sx non è superiore a 60 mm (ma se il signore è in FA da anni, è presumibile che abbia un atrio sx enorme: in questi casi l'ablazione è controindicata).