Utente 164XXX
Sono un uomo di 47 anni con un accentuato pectus exavatum. Solo di recente ho visto che ci sono tecniche d'intervento più innovative, ma alla mia età non credo si possa intervenire. Questo difetto oltre i problemi psicologici che mi porto da anni mi causa problemi a livello di respirazione profonda. Sport agonistico non l'ho mai potuto fare per mancanza di fiato. Eseguo annualmente controlli cardiologici. L'ECG riscontra in particolare il blocco focale di branca dx con P.A. nei limiti della norma grazie alla somministrazione di un farmaco per la minima alta.Recentemente ho eseguito l'Ecocolordoppler. L'esame è stato di difficile esecuzione causa lo spostamento del cuore dalla sede normale. Esito: " Ventricolo sx di normali dimensioni, buona cinesi globale e segmentaria(FE 55%); funzione diastolica conservata. Atrio sx e sez. dx normali con buona cinesi ventricolare. Lembo anteriore mitralico ridondante;apparentemente normali gli altri apparati valvolari.Bulbo aortico e aorta ascendente di normali dimensioni. Minimi rigurgiti mitralico e tricuspidale. Non valutabile la pressione sistolica in arteria polmonare. Assenza di versamento pericardico." Dottore pensa che ci siano seri problemi in futuro per la salute del mio cuore? Ho bisogno di ulteriori indagini? Nel caso occorra intervenire per questa mia malformazione potrei a questa età o mi conviene convivere con questo difetto?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I risultati degli esami che ha praticato escludono la presenza di particolari problemi cardiaci riconducibili alla particolare conformazione toracica.
Dai dati che ha allegato non si evidenzia alcuna indicazione cardiologica all'intervento!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore grazie per l'immediata risposta che mi ha fornito. Mi conviene quindi convivere con questo difetto se non ci sono problemi a livello cardiaco.Nello sport purtroppo non riesco a giocare neanche una partitella a calcetto tra amici poichè vado in dispnea e poi mi gira la testa con rischi di svenimento, come mi è successo da ragazzo. L'ECG sotto sforzo non l'ho mai eseguito anche perchè non praticando agonismo nessuno me l'ha mai richiesto.Non saprei se possa essere utile esesguirlo. Da ragazzo su indicazione dei medici, per curare il mio difetto, ho praticato solo ginnastica correttiva ma con risultati pari a zero.Ora volevo praticare un po' di movimento per la salute mia e del mio cuore visto che, causa lavoro, faccio una vita sedentaria.Alla luce dei problemi soprariportati, gentile dott. mi potrebbe dare un'indicazione su quale attività sportiva io possa svolgere senza problemi?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
A mio parere, vista la sostanziale normalità degli esami cardiologici cui si è sottoposto, la valutazione sul tipo di attività sportiva più consigliabile per Lei dovrebbe essere eseguita dallo specialista in medicina dello sport, magari dopo una consulenza pneumologica.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dottore, la ringrazio moltissimo per la sua immediata disponibilità a rispondere e soprattutto per i suoi consigli!

Distinti saluti