Utente 129XXX
Buongiorno,
volevo un Vs.parere sul come comportarmi:
1)Ultima settimana di Marzo 2010: ho leggera influenza per una settimana, poi rientra, faccio i 3 giorni di vacanza di pasqua in montagna a sciare, tutto ok. Purtroppo e stranamente Lunedì 5 Aprile sulla strada del ritorno tale influenza si ripresenta impetuosa, ma per un solo giorno.
Martedi rientro a lavoro, sembro guarito, ma permangono degli strani brividini e una strana spossatezza (mai piu scomparsi) al che decido di recarmi Lunedì seguente a fare gli esami del sangue controllando anche i valori della mononucleosi, che risultano negativi come IGM ma decisamente positivi come VCA IGG.Il resto tutto OK.
Da quel lunedi inizia il mio calvario: sempre questi brividini, soprattutto durante il giorno e quasi assenti durante la sera/notte, mai febbre, pressione sempre OK nonostante stia uno straccio, mi viene un mal di testa per 10 giorni ibuprofene resistente...
Nel frattempo pian piano miglioro un pochino ma circa 2 mesi fa cominciano a venirmi degli strani dolorini ai polsi, gomiti, mani che si focalizzano dopo pochi giorni solo sulle mani, rimanendoci fino ad oggi, con una sensazione di torpore bilaterale non particolarmente invalidante ma onnipresente (no formicolii, aghi, ma solo torpore e facile indolenzimento all'uso) e peggiore a riposo.
Un mese fa, non ne avessi abbastanza, mi si presenta un episodio mai auvto di blefarospasmo alla palpebra dell occhio dx, rientra, dopo una settimana mi compare dolore ai "muscoli" dell'occhio(senza nessun problema visivo), mi precipito per una visita oculistica ma mi dicono che è tutto ok, anche se ad oggi permane un dolorino sotto la palpebra.

Ora mi ritrovo dopo 3 mesi a non capire cosa mi stia succedendo, tra questi brividini interni (non tremo, è solo una sensazione, come di brividi di freddo che non sfociano in veri e propri brividi e soprattutto non sono assolutamente relativi alla temperatura ma associati SEMPRE a sensazione di spossatezza), questa spossatezza invalidante, queste mani intorpidite e anche l'occhio.
I brividini e la spossatezza mi avevano abbandonato per un paio di settimane una settimana fa; di contro mi si era acutizzato il problema alle mani; poi lunedi scorso sono tornati e il problema delle mani si è riaffievolito ai livelli pre-nientebrividi.
Sottolineo di essere un giovane "in forze" che continua ad andare in piscina per recuperare dei problemi ortopedici alle spalle, a correre, che si è fatto settimana scorsa una camminata impegnativa in montagna da 4/5 ore, me la godo piu che posso, ho un appetito da leone e tutti gli esami del sangue in ordine, tranne per una leggero deficit di globuli rossi (4.40) e MCV a 95.

La verita è che non avendo mai registrato le IGM della mononucleosi positive non sono nemmeno certo della causa ma HIV, CMV, epatiti sono negativi. Elettroforesi OK, Ves, tas OK, tiroide OK, fegato ok,...
L'ultimo esame della mono (24/5) però mi ha dato un valore dei VCA peggiorato (>750 contro i 678 del 12/04)
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la mononucleosi infettiva, anche a distanza di qualche tempo ( mesi ,talvolta), può dare senso di stanchezza, febbricola, dolori articolari... Di solito regrediscono in poco tempo, ma talvolta, possono perdurare per qualche tempo.Provi con un'integrazione di vit b12, acido folico per almeno un mese ed integratori di sali minerali con un buon introito di liquidi. Ripeta tra un mese le analisi complete.
Rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,

Leggevo di tutti gli strascichi che la mononucleosi può dare (ammesso che di mononucleosi si sia effettivamente trattato, visti gli IGM negativi e assenze di sintomi/problemi prima dell inizio di questo calvario...), e infatti per i primi periodi sono stato relativamente tranquillo, ma sinceramente qua la cosa è troppo invadente e dura da troppo tempo (più di tre mesi) senza miglioramenti di sorta, anzi..
Vari integratori li sto prendendo dall'esordio della sintomatologia (Supradyn,Neovis plus, multicentrum, ...) ma non sortiscono alcun genere di miglioramento.
La vitamina B12 l'ho controllata all'ultimo esame del sangue perchè avevo letto della sua relazione tra globuli rossi e MCV alti ma è risultata decisamente nella norma.
Ho provato anche con weekend al mare (per "l'aria buona"), una cura smodata della dieta in cui non mi faccio mancare nulla (ho messo su più di qualche kilo...) ma niente da fare.
Il problema è che fondamentalmente ho quasi la stessa debolezza/spossatezza di 2/3 mesi fa, più tutti i problemi di cui sopra.

In più ributtandomi pian piano nello sport (da sempre mia passione) ho la conferma che le forze non mi mancano, anzi! E' tornata anche la massa muscolare..
Ma la mia spossatezza fisico/mentale è paradossalmente più invalidante quando non sto facendo nulla di impegnativo a livello fisico.
Le dirò di più, questa spossatezza viene moltiplicata se qualche giorno prima (non il giorno prima o un paio ma anche quattro o cinque) ho sostenuto un attività fisica piuttosto tosta: ne pago dazio appunto solo qualche giorno dopo con il ritorno appunto di questa spossatezza con calo della concentrazione, dei riflessi, ...pazzesco..

In più sono preoccupato per le mani e un pochino anche per l'occhio:
Le prime sono state valutate da una neurologa che tenderebbe ad escludere patologie serie (es.:SM) vista la bilateralità della cosa e comunque lunedì ho un EMG per verificare le condizioni dei nervi.

L'occhio è sempre un pochino indolenzito e un pochino lacrimante, come di un occhio che sta per andare a posto da qualcosa di peggiore che c'è stato, ma in realtà è cosi da settimane e non lo posso "stuzzicare" troppo senò ripartono i problemi... anche qui la neurologa mi diceva che se non ho diplopia, cali particolari, etc (visto anche l'OK della visita oculistica) potevo andare tranquillo.

Brancolo nel buio più totale e non vedo la fine del tunnel, anzi.
Più che altro non sò cosa fare per uscire da questa situazione nonostante mi dedichi cuore e anima alla risoluzione di questi miei problemi per così tornare serenamente alla mia vecchia vita di sempre.

C'è un qualche valore particolare da monitorare a suo avviso?
Qualsiasi consiglio è davvero ben accetto...

Gli ultimi esami sono di due settimane fa e sono tutti OK.

la ringrazio per la sua attenzione,
cordiali saluti




[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, innanzi tutto, vorrei scusarmi per il ritardo con cui le rispondo. L'unico dato che abbiamo è la positività al test per la mononucleosi. Tale patologia, può dare "strascichi" anche qualche mese dopo il contagio, dove non si hanno più positività anticorpale di tipo IgM , ma IgG ( le immunoglobuline "dotate" di memoria). Le sue analisi sono buone, il fatto che la vit b12 sia nella norma è positivo, anche se potrebbe richiederne di più il suo organismo e può assumerla con acido folico.Se questa sua astenia,compare dopo qualche giorno da uno sforzo intenso, può, per qualche tempo, astenersi dal praticare sport (magari faccia trascorrere il periodo caldo).Se i dolori alle articolazioni continuano, un approfondimento sarebbe utile.
Cordiali saluti.
Rimango a sua dipsoizione.
[#4] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dottore,
si figuri per il ritardo, anzi grazie dell'intervento!

Guardi, la sintomatologia si è ulteriormente complicata:
il famoso occhio indolenzito non fà più male, in compenso la vista ne ha risentito, con una strana difficolta nel "tenere" a fuoco le cose, soprattutto il testo su monitor o carta.
Forse la vista si sta accomodando dopo che per un mese e passa ho tenuto l'occhio dolorante (che è quello dominante) in maniera tale da non sforzarlo... aspettiamo fiduciosi e vediamo.

Il problema grosso è insorto circa 2 settimane fà a seguito dell'assunzione di un integratore di acido lipoico consigliato ad una visita neurologica per le parestesie alle mani è che ho cominciato a sentire intorpidite bocca, lingua e gola, iniziando a sbiascicare nel parlare con la gente. Ho aspettato un paio di giorni ma la cosa non cambiava.
Ho quindi interrotto l'assunzione ma i sintomi sono rimasti, alchè mi sono precipitato in pronto soccorso per andare a fondo della cosa e non mi è stato rilevato nulla di anomalo a un esame neurologico e la TAC eseguita (per una leggera diplopia a sx forse preesistente) era negativa.
Stufo, spaventato e spaesato mi sono fatto prescrivere RMN encefalo, RMN cervicale, PEV e come le dicevo l'EMG per le mani.

Nell'attesa di tutti questi esami, sono appena rientrato da qualche giorno di piacevolissime ferie volte al recupero di un pò di pace e serenità, in cui però i sintomi non sono rientrati; se non altro però sono decisamente più tranquillo e rilassato di qualche giorno fà e non è affatto poco visto lo strapazzamento nervoso di questi ultimi mesi.

Purtroppo non riesco (e non riescono) a capire cosa mi sia successo anche a questa benedetta bocca, per la quale temo un coinvolgimento neurologico perchè non è gonfia nè nulla, ma sembra come leggermente anestetizzata (a volte piu la lingua, altre la mascella, altre le guance,...) e purtroppo è un problema che invalida parecchio nei rapporti interpersonali.

Nell'attesa dell'esito di questi esami la ringrazio nuovamente per l'interessamento.



[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
ottima scelta quella di sottoporsi ad accertamenti diagnostici all'encefalo. La sintomatologia continua oltretutto con diverse altre problematiche ed è consigliabile, anzi , quasi un obbligo sottoporsi ad RMN del sistema nervoso centrale.
Mi tenga aggiornato e stia tranquillo, se ne verrà a capo di tutto.
Cordiali saluti.