Utente 934XXX
buongiorno.... mio figlio è affetto da petto carenato ha 15 anni, negli anni passati ho spesso chiesto il perchè della struttura toracica e mi è stato risposto nascita......deve fare nuoto ..........ora a distanza di un pò di tempo vengo conoscenza che è un problema ereditario e dopo anlcune ricerche all'interno della mia famiglia scopro che un nipote ha lo stesso problema ed alcune volte lamenta mancanza di respiro...ora ne vorrei sapere di più chi può aiutarmi?.....vi ringrazio per l'attenzione prestatami ora e anke nelle altre mie richieste di aiuto..cordiali saluti
[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
molti centri di cardiochirurgia (tra cui il nostro) eseguono interventi di riparazione in caso di petto escavato o carenato. Legga il minforma del mio collega dr Actis Dato. Conviene intervenire quando il paziente è ancora giovane.
[#2] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Le fornisco alcune informazioni a carattere generale.
Il "pectus carinatum" così come il "pectus excavatum" rientrano tra le anomalie della parete toracica anteriore e sono la conseguenza di una crescita anomala della porzione cartilaginea delle coste (nel punto in cui le coste si articolano con lo sterno).
Le cartilagini costali crescono troppo e creano tensione sullo sterno sui suoi margini laterali.
Ciò ha come conseguenza la dislocazione dello sterno o anteriormente (pectus carinatum) o dorsalmente (carinatum). La dislocazione dello sterno può essere simmetrico o asimmetrico.
Raramente è un difetto congenito ovvero presente sin dalla nascita mentre più spesso si sviluppa in età puberale (proprio nella fase di sviluppo).
Non esiste una causa genetica accertata ma esiste una familiarità.
Nella stragrande maggioranza dei casi sono anomalie semplici e banali che non creano nessun problema se non di natura psicologica e solo in pochissimi casi di pectus excavatum vi possono essere disturbi cardiaci legati a fenomeni compressivi e dislocativi sul cuore.
Il pectus carinatum, se non grave, può giovare di esercizi fisici atti ad incrementare il volume dei muscoli pettorali mentre viceversa per l'excavatum gli stessi esercizi accentuano il difetto.
L'unica via di correzione effettiva del pectus carinatum è l'intervento chirurgico sec. Ravitch che consiste nel rimodellamento delle cartilagini costali nel punto in cui le coste si articolano con lo sterno.
Per il pectus excavatum, oltre l'intervento di Ravitch, vi è la possibilità dell'intervento di Nuss che consiste nel posizionamento di una protesi che mantiene lo sterno in posizione corretta.
Tali interventi hanno maggiore semplicità di esecuzione ed esito estetico migliore se eseguiti prima possibile in quanto le strutture osteo-cartilaginee dell'adulto sono più rigide.
Personalmente io per il pectus carinatum adotto adesso una tecnica di Ravitch modificata che esteticamente fornisce un risultato estetico migliore a differenza della tecnica classica in cui si effettua una incisione vistosa al centro dello sterno.