Utente 164XXX
Buona sera sono un uomo di anni 47 che soffre da tempo di eiaculazione precoce. Il mio rapporto sessuale completo con il mio coniuge dura al max 1-3 min. Ho provato a masturbarmi prima del rapporto, ho cercato di evitare i preliminari, ma il risultato non cambia. Questa situazione per me è sempre più difficile e mi imbarazza assai poichè non riesco a soddisfare l'altro sesso e quindi evito i rapporti completi. La causa potrebbe essere anche un fattore ansioso? Premetto che non ho mai eseguito una visita specialistica in merito. Qual'è lo specialista giusto a cui mi dovrei rivolgere? Andrologo o Urologo? Ho letto che ci sono metodi naturali con esercizi manuali per migliorare il controllo dell'eiaculazione? Sono efficaci come metodi? Datemi un consiglio sono disperato!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Campo
28% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
le cause della eiaculazione precoce sono molteplici e si distinguono in:Organiche e Psicologiche (80%).Dal punto di vista diagnostico è necessaria la raccolta dell’anamnesi, un accurato esame obbiettivo, che comprende l’esame del pene e l’esplorazione rettale per la valutazione della prostata.Lo specialista le prescriverà esami di laboratorio e strumentali.Solo dopo un accurata diagnosi sarà possibile impostare un adeguata terapia.Non disperi e si rivolga ad un andrologo.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dottore è stato molto chiaro, la ringrazio tanto per i suoi consigli, provvederò quanto prima possibile.

Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

oltre alle indicazioni ricevute dal collega Campo che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie gentile Dottore, ho letto il suo artcolo, è scrtto bene e l'ho trovato molto interessante. A prescindere dalla causa scatenante, potrei provare ad esercitarsi con la tecnica, ad esempio, dello "stop-start" o è meglio prima andare dall'andrologo per capirne il tipo di causa?
Queste tecniche però non possono sostituirsi a terapie farmacologiche.

Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prima di pensare ad una possibile terapia è bene sentire in diretta un esperto andrologo.
[#6] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie di nuovo per il suo consiglio.Prenderò prima un appuntamento con un andrologo.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#8] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signore,
oltre alla visita andrologica, dovrebbe effettuare una valutazione psico-sessuologica, al fina di ben inquadrare le cause della sua e.p., ed impostare una terapia psico-sessuologica mirata .
Le mensioni sessuali, non può farle da solo, sarebbero ginnastica pelvica, assolutamente non bastevole alla risoluzione del problema.
La sessualità è un universo complesso e, come tale va trattato ed approcciato, il suo sessuologo clinico, stabilirà con e per lei, cosa e se farle effettuare le mansioni sessuali, ma obbligatoriamente inserite all'interno di un setting terapeutico.
l'autoeritismo pre.coito, non aiuta ma peggiora, (così come i pensieri distraenti, frequentemente adoperati), contribuiscono a potenziare le cause da cattivi apprendimento sessuale.
Auguri.


www.valeriarandone.it
[#9] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dott.ssa la ringrazio per il suo utile consiglio. Lei pensa che è meglio andare prima dall'adrologo e poi dal psicologo o viceversa?
Mi scusi l'ignoranza, ma occorre un consulto da un psicologo ho da un psicologo -sessuologo?

Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Prima dall'andrologo e, poi dal sessuologo clinico, ottimale se fosse anche psicoterapeuta.