Utente 933XXX
Gentili Dottori,
Premetto d'aver fatto i controlli quali urinocoltura: negativo; brushing sul glande per rilevare il dna di hpv: negativo; visita dermatologica con specialista in mts, il quale ha escluso cause patologiche al mio problema.
Se utile faccio notare che ho degli angiofibromi fisiologici attorno alla base del glande.
Il problema che lamento è la comparsa da circa un anno di alcuni puntini bianchi sulla parte anteriore del glande, circonferenzialmente al meato dell'uretra e sul frenulo. Si tratta di puntini bianchi -dissimili agli angiofibromi che presento-. il loro aspetto è, in proporzione, come un lembo di pelle secca sulla cute. Queste formazioni si desquamano e le levo, come appunto fosse pelle morta, senza che cio evochi alcun dolore.
All'inizio erano localizzate solo sul frenulo, ove poi non sono piu ricomparse per apparire invece sul glande. Al momento da diversi mesi permangono nella stessa zona, non sembrano espandersi ne crescere in volume.
Premesso che son perfettamente cosciente dell'inattendibilità di una diagnosi fatta in questo modo, vorrei almeno avere un'idea circa quello che secondo Voi potrebbe essere, per potermi cosi informare e domandare in merito al mio medico di base ed allo specialista.
Il dermatologo che mi ha visitato ha parlato solo di una sorta di "dermatite" e mi ha dato una crema emolliente TOLERIANE da applicare sul glande, la sera, per qualche mese.
E' in qualche modo sensata, secondo Voi, tale prescrizione?
Sulla base della Vostra esperienza, da quanto descritto - sperando sia almeno chiaro ed in minima parte esaustivo - cosa potrebbe essere il "problema" che presento?

ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
in virtù di quanto espresso e sottolineando la piena coscienza di una impossibilità asoluta di orientamento diagnostico, credo che le sarà di ausilio ritornare dallo specialista già consultato, il quale è l'unico in grado di poter darle una risposta, che speriamo stavolta le sia soddisfacente e non le ingeneri altri dubbi come in questo caso.

cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono perfettamente daccordo con il collega
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Concordo,ritorni dal medico che l'ha visitato o se non è convinto del suo parere ne consulti un altro.
tanti saluti,
dott Daniele Masala.
[#4] dopo  
Utente 933XXX

Iscritto dal 2006
Vi ringrazio molto per l'attenzione e sicuramente tornerò a farmi visitare.
Volevo solo capire se a parere Vostro sia plausibile una diagnosi così fatta o se, anche dalla semplice crema che mi è stata prescritta, non possa essere una mossa per "tener buono il pazienze" e cercare di attendere e vedere come evolve la situazione.
Mi rendo conto che la richiesta puo sembrare un'istigazione ad andare contro il parere di un collega, il quale per altro mi ha visitato..vorrei solo avere un sincero parere informale e senza alcun valore diagnostico serio.
di nuovo ringrazio
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che i pareri espressi nelle loro risposte dai Colleghi LAINO e MASALA siano del tutto condivisibili.
Ci tenga informati, s elo desidera.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO