Login | Registrati | Recupera password
0/0

Indici tzi sdi

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Indici tzi sdi

    Gentilissimi,
    gradirei conoscere la valenza che hanno gli indici TZI e SDI in un esame del liquido seminale! nel referto non ho trovato i valori di riferimento relativi.(di questi due indici)

    l'esito dello spermiogramma è :
    volume 2
    ph 7,5
    concentrazione mil/mil 60 milioni
    totale eiaculato 120 milioni
    leucociti 0,06
    cellule germinali 0.6
    percentuale sp mobili 75
    -............. sp progressivi 5
    .................. sp lenti 57
    ................... sp mobili non progressivi 8
    .................... sp immobili 25

    Morfologia secondo Kruger
    forme normali 8 (>14)
    anomialia testa 82
    anomalie miste 10

    test TZI 1,85
    test SDI 1,7

    mar test igG = 0
    mar test Iga = 0

    Giudizio riassuntivo:
    normospermia - normocinesi -morfologia (teste appuntite) alcuni granulociti neutrofili - numerose cellule germinali.

    Grazie per la disponibilità




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1491 Medico specialista in: Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro Utente,gli indici TZI e SDI hanno una valenza statistica in presenza di dominanza di spermatozoi anomali,come in effetti si rileva nel Suo spermiogramma con un'alta percentuale di anomalie cefaliche spermatozoarie e ridotta motilità spermatozoaria.Le ricordo che uno spermiogramma può essere correttamente valutato solo dallo specialista che correla i vari parametri al quadro clinico riferito al paziente ed alla coppia.
    Cordiali saluti
    Dr. Pierluigi Izzo



  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Innanzitutto grazie per la tempestiva risposta,
    approfitto della sua gentilezza per chiederle, quali sarebbero i valori normali dei due indici (TZI - SDI),
    fermo restando che mi recherò da un'andrologo, mi può anticipare se con uno spermiogramma di questo tipo l'unica speranza è una fecondazione assistita ?
    Grazie.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1491 Medico specialista in: Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro Signore,gli indici da Lei citati hanno una valenza unicamente statistica in relazione ad una predominanza di forme anomale spermatozoarie.Non v'é,quindi,un valore assoluto di riferimento.La mia opinione in merito é abbastanza critica e certamente non credo che vi siano le indicazioni per una fecondazione assistita come prima
    (e non solo prima) opzione terapeutica valutando i dati del Suo spermiogramma.Ho la sensazione che stia imboccando una strada non corretta...
    Rinnovo i saluti
    Dr. Pierluigi Izzo



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 1491 Medico specialista in: Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro Utente,sperando di essere stato ben interpretato Le posso dire che i valori normali di TZI ed SDI sono : > 1.6
    Si faccia visitare da un Andrologo esperto in fisopatologia della riproduzione.
    Dr. Pierluigi Izzo




  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Gentilissimo dottore,
    ho appena trovato questo in rete, tratto dal "Manuale di laboratorio della WHO per l’esame del liquido seminale umano e dell’interazione tra spermatozoi e muco cervicale" :


    ""Il valore dell’indice di teratozoospermia deve variare tra 1,00 (ogni spermatozoo anormale ha una sola anomalia) e 3,00 (ogni spermatozoo
    anormale ha anomalie della testa, del tratto intermedio e della coda).
    Studi precedenti mostrano che un TZI superiore a 1,6 è associato ad
    28
    un basso tasso di fecondazione in coppie infertili non trattate (Jouannet
    et al., 1988) e che un SDI di 1,6 è il massimo compatibile con la
    fecondazione in vitro (Aziz et al., 1996).""

    A questo punto gentile dottore sembrerebbe un problema anche la Fecondazione in vitro!!
    Cordiali saluti.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 1491 Medico specialista in: Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro Utente,abbandoni il web e personalizzi il problema con uno specialista (parola di un medico che da 30 anni affronta questi problemi...).
    Auguri
    Dr. Pierluigi Izzo



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 150 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Concordo pienamente col collega che mi ha preceduto.Trattasi di indici statistici da non prendere come valori assoluti.
    La situazione è piuttosto impegnativa nel suo caso, pertanto vale la pena di rivolgersi ad un buon andrologo.
    Saluti,
    dott Daniele Masala.



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    l'esame del liquido seminale in visione mostra una astenoteratozoospermia. Questa affermazione, così come il solo esame di un liquido seminale, non significa nulla ai fini di un giudizio di fertilità di un uomo e di una coppia e tantomeno ai fini di una programmazione di concepimento assistito. A queste conclusioni si giunge dopo una completa e corretta valutazione clinica, di laboratorio e strumentale del caso.
    Credo che l'utlimo consiglio datoLe dal Collega IZZO sia il più unanimamente condivisibile.
    Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO




  10. #10
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Gentilissimi,
    mi spiegate come mai il dott. Izzo in riferimanto al mio esame parla di : "ridotta motilità spermatozoaria" ed il Prof Martino di "astenoteratozoospermia" ?
    Mi rendo conto di avere un serio problema sulla morfologia ma addirittura di motilità !?
    I parametri OMS sembrano stabilire come motilità normale a+b >50 oppure b > 25 nel mio caso a+b sembrerebbe deò 62%... a questo punto mi sfugge qualcosa... considerato anche il referto dell'esame in cui si parla di Normocinesi.
    Grazie del servizio, e saluti.



  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 5484 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    il suo è una dispermia caratterizzata soprattutto da un'alterata morfologia cioè una teratozoospermia ; infatti con il TZI si intende l’indice di teratozoospermia che si ottiene dividendo il numero dei difetti per il numero totale di spermatozoi difettosi mentre il SDI è l'acronimo per sperm deformity index e si ottiene dividendo il numero dei difetti per il numero totale di spermatozoi contati.
    Questi indici sono predittivi della funzionalità spermatozoaria in vivo ed in vitro ma non sono tutto da un punto di vista clinico e in questo senso ha ragione il vecchio androsauro e collega Izzo. Sul discorso motilità infine ha ragione , in linea teorica , lei ma sempre, da un punto di vista clinico, ha più ragione il collega Izzo in quanto la sua motilità è sbilanciata verso movimenti progressivi lenti piuttosto che rapidi. In conclusione di tutto ciò è giunto il momento di consultare un bravo andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
    Un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    ww.andrologiamedica.org



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    credo che una valutazione clinica globale debba tenere conto dei valori numerici ma credo altrettanto che debba e possa prescinderne.
    Rimanendo nel campo numerico, prendiamo in esame lo spermiogramma di due pazienti diversi, dove:

    caso N°1
    a=3
    b=49
    a+b=52...sempre >50

    oppure caso N°2
    a=47
    b=5
    a+b=52...sempre maggiore di 50

    La domanda che Le faccio è la seguente: secondo Lei la ferilità dei due pazienti è sovrapponibile o no?
    Affettuosi saluti
    Prof. Giovanni MARTINO







Discussioni Simili

  1. Parere su spermiogramma
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 29/06/2007, 08:54
  2. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 23/06/2007, 13:23
  3. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 22/06/2007, 16:10
  4. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 06/07/2007, 14:18
  5. Monorchide
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22/06/2007, 11:33
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,19        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896