Utente 165XXX
Salve, sono M. da Latina.

Ho fatto un intervento di ernia inguinale, con conseguenti antibiotici post-intervento.

Dopo il termine della cura ho avuto un prurito genitale. Mia moglie ha chiesto consiglio al suo gincologo, che ha sospettato una candida causata dall'antibiotico, e mi ha dato una crema antimicotica.
Il mio medico di base però, mi ha fatto fare due serie di tamponi (uretrale e balano-prepuziale). Dal balano prepuziale si è evidenziata non la candida ma un batterio (citrobacter) ed il medico di base mi ha dato quindi, in base all'antibigramma, il gentalyn (vuole evitare di darmi altre cose per bocca e sull'antibiogramma c'era scritto "gentamicina S<0,25").
Quindi, posso escludere la candida e concentrarmi solo sul gentalyn?
Mia moglie si fida del ginecologo, quindi vorrebbe che usassi anche la crema contro il fungo (mattina gentalyn e sera pevaryl), però se ci fosse stata la candida il tampone l'avrebbe individuata, giusto?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

l'ipotesi di una candida non è da escludere.
io seguirei la semplice terapia consigliata dal ginecologo ( le terapie per candida devono sempre essere effettuate dalla coppia non solo dal singolo)
e quella legata al germe rilevato
cari saluti