Utente 165XXX
Salve, sono M. da Latina.

Ho fatto un intervento di ernia inguinale, con conseguenti antibiotici post-intervento.

Dopo il termine della cura ho avuto un prurito genitale. Mia moglie ha chiesto consiglio al suo gincologo, che ha sospettato una candida causata dall'antibiotico, e mi ha dato una crema antimicotica.
Il mio medico di base però, mi ha fatto fare due serie di tamponi (uretrale e balano-prepuziale). Dal balano prepuziale si è evidenziata non la candida ma un batterio (citrobacter) ed il medico di base mi ha dato quindi, in base all'antibigramma, il gentalyn (vuole evitare di darmi altre cose per bocca e sull'antibiogramma c'era scritto "gentamicina S<0,25").
Quindi, posso escludere la candida e concentrarmi solo sul gentalyn?
Mia moglie si fida del ginecologo, quindi vorrebbe che usassi anche la crema contro il fungo (mattina gentalyn e sera pevaryl), però se ci fosse stata la candida il tampone l'avrebbe individuata, giusto?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

l'ipotesi di una candida non è da escludere.
io seguirei la semplice terapia consigliata dal ginecologo ( le terapie per candida devono sempre essere effettuate dalla coppia non solo dal singolo)
e quella legata al germe rilevato
cari saluti