Utente 164XXX
Salve
vorrei chiedere un chiarimento, l'infiammazione della prostata provoca diminuzione del desiderio sessuale, difficoltà o assenza erezioni anche notturne e quindi difficolta a raggiungere eiaculazione? Nell'attesa di una vostra risposta porgo distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore,nella mia pratica clinica ho visto molti pazienti con prostatite che avevano una normale vita sessuale altri che ,invece, riscontravano i disturbi che lei riferisce.Non credo che la prostatite diminuisca il desiderio sessuale (questo fenomeno è dovuto alla componente psicologica),ma in molti casi la flogosi prostatica provoca disturbi dell'eiaculazione.
Distinti saluti
[#2] dopo  


dal 2011
Grazie per la risposta dottore, volevo aggiungere un altra cosa,questi disturbi che gli ho descritto mi sono venuti dopo aver trattenuto troppo l'eiaculazione che fra l'altro è avvenuta con del sangue! Giorni dopo avevo erezioni ma non riuscivo a eiaculare mi dovevo sforzare e ora invece non ho desiderio sessuale e quindi vengono meno anche le erezioni! Non vorrei magari avere lesionato qualcosa! Secondo lei quindi potrebbe essere dovuto all'infiammazione della prostata e all'ansia? Piu che altro perche non mi sento di avere fastidi strani!
[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Il desiderio sessuale non è sempre costante ma varia nel tempo in ragione di molteplici variabili. Comunque faccia una valutazione andrologica-
Cordiali saluti
[#4] dopo  


dal 2011
Grazie per la risposta dottore un altra domanda, ma il fatto invece di perdere l'eccitazione e l'erezione durante la masturbazione? o comunque mantenere l'erezione fino all'eiaculazione e perderla e nn riuscire a eiaculare? Trattenere e cercare di fare tornare indietro l'eiaculazione puo provocare infiammazione? cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Raggiungere uno stato elevato di eccitazione non seguito da una eiaculazione può esacerbare la congestione prostatica.
[#6] dopo  


dal 2011
quindi se c'è una congestione prostatica bisogna prendere qualche antinfiammatorio? per congestione intende infiammazione?
[#7] dopo  


dal 2011
Salve, stamattina sono andato a fare una ecografia transrettale per la prostata e il referto è stato questo:

prostata studiata per via sovrapubica e transrettale, simmetrica, di volume aumentato ( cm. 4.7 LL x cm. 3.3 AP x c.m. 3.5 CC), con disomogeneità strutturale e diffusa ipoecogemicità senza lesioni focali, come da edema per flogosi subacuta. Aumento di volume anche delle vescichette seminali, anch'esso di tipo flogosico.

Volevo sapere un vostro parere e se questa infiammazione può provocare stati diciamo di impotenza e di non riuscire a eiaculare. distinti saluti!
[#8] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Una flogosi prostatica può evere effeti negativi su varo aspetti della sessualità.
Si rivolga ad un uro-andrologo per una valutazione diretta.

Cordiali saluti