Utente 324XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni e da quando ne avevo 16 sono "afflitta" da un problema apparentemente senza soluzione. Quando mi espongo al sole la pancia, la schiena e la zona delle braccia attorno alle ascelle mi si riempie di macchie chiare che non si abbronzano. Praticamente ogni anno, prima dell'arrivo dell'estate, ho fatto visite da diversi dermatologi, e più o meno tutti mi hanno diagnosticato una "specie" di fungo, non contagioso, chiamato (se non sbaglio) pitiriasi versicolor o pitiriasi alba. Ma possibile che non ci sia una cura? Tutti gli anni ho provato con diverse creme, pastiglie, integratori, ecc. ma niente: la prima volta che mi aspongo al sole ecco di nuovo le macchie! Quest'anno mi è stato consigliato un ciclo di 3 mesi di integratori con betacarotene che dovevano prevenire proprio le macchie; ci speravo, ma ovviamente sono ricomparse di nuovo. A questo punto mi chiedo: davvero non c'è modo di farle sparire? Non ne posso più di sentirmi dire che devo abituarmi a conviverci... Vorrei un vostro consiglio!
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Massimiliano Siddi
24% attività
0% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentilissima utente, capisco benissimo il tuo problema ma non è facile per noi fare delle diagnosi on-line. Per noi dermatologi è fondamentale la visione del paziente! Il caso che esponi mi fa pensare sostanzialmente a due patologie: la prima un Pityriasis Versicolor recidivante e la seconda ad una Pitiriasis Rotunda che sono due entità completamente diverse. La presenza delle macchie bianche (ipocromia) può essere anche l'esito della Pitiriasis Versicolor, ma ripeto che comunque è difficile dare una risposta senza che si possa vedere il paziente pertanto le consiglio di rivolgersi nuovamente al suo dermatologo di fiducia e ridiscutere del problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara amica,
non avendola mai visitata non posso dire se lei sia affetta o meno da pityriasi versicolor acromians.
mi limiterò qui a dire che si tratta di un fungo non contagioso poichè ubiquitario su tutte le pelli ma su alcune, in particolari condizioni, prolifera smodatamente e dà segno di sè. tale appunto la macchia ipocromica data dalla scomparsa di melanina poichè il fungo (pitirosporo) secerne delle sostanze tossiche per la melanina.
va da sè che se instaurata la terapia adeguata il fungo si cura (salvo poi recidivare con frustrante cadenza ad ogni estate - ma esiste anche una profilassi per tale evenienza).
la macchia (curato il fungo) tuttavia ha bisogno di alcuni mesi per ripigmentarsi poichè deve essere stimolata la melanina e a ciò serve molto la esposizione solare moderata, salvo poi notare ancor più la macchia bianca in contrasto con la pelle sana più abbronzata.
si rivolga con fiducia al suo dermatologo
saluti cari
[#3] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
grazie per averci interpellati, è sempre molto utile, anche per altri utenti, che voi ci stimoliate con argomenti sempre più vari.
Non le aggiungerò nulla sulla Pityriasis Versicolor, viste le approfondite esposizioni dei colleghi che mi hanno preceduto. Invece, le illustrerò qualche caratteristica della Pityriasis Alba, da lei citata tra le diagnosi riucevute nelle visite dermatologiche passate.
La pityriasis alba è una situazione frequentemente emergente nei soggetti di pelle "sensibile", quando subiscono stimoli irritativi. In seguito a questi stimoli la pelle, nei punti in cui è più sensibile, diventa secca e desquamante, e pertanto riflette la luce in maniera differente rispetto alla cute sana circostante, creando un effetto ottico "tipo macchia chiara". Tale effetto è maggiormente evidente, come è facile prevedere, nei soggetti di fototipo scuro. La differenza, importante, tra i due tipi di Pityriasis, è che in quella Versicolor (quella secondaria ad eccessiva riproduzione del Pityrosporon Orbicolare) il confine tra la pelle sana e quella malata è NETTAMENTE DEMARCATO.
A tua disposizione per consulti futuri
MSpagnoletti
NAPOLI
AVELLINO
ISCHIA
[#4] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per le risposte, il servizio che offrite è veramente ottimo perchè, anche se non sostituisce il contatto diretto con lo specialista, è utilissimo per "saperne di più" e ottenere sempre nuovi pareri e consigli. Soprattutto in questo caso. Cordiali saluti.