Utente 161XXX
Sono una ragazza di 22 anni, in cura con psicofarmaci (Xanax, Daparox, Seroquel e Risperdal) per ansia e in cura per ipertiroidismo (ho un nodulo di 1 cm nel lobo sinistro della tiroide che produce ormoni tiroidei; prendo Tapazole a giorni alterni).

Intanto, siccome soffrivo di tachicardia sinusale, il medico mi ha dato il beta-bloccante Inderal, mezza pasticca la sera. Nonostante ciò, ieri in farmacia ho misurato i battiti cardiaci ed erano 116 bpm!
Ma perché non mi passa questa tachicardia, nonostante prendo l'Inderal? Sarà troppo bassa la dose del beta-bloccante? O sono gli psicofarmaci? O ancora è colpa dell'ipertiroidismo?
Grazie in anticipo per la risposta,
Serena.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentil eutente,
purtroppo sia lo stato ansioso che uno stato di ipertiroidismo, possono esser causa della sua tachicardia, che talora, come da lei sospettato, può richiedere un adeguamento terapeutico. Si rivolga, per gli opportuni consigli, al collega che l'ha in cura, visto che on line, non è lecito indicarle eventuali terapie.
Saluti