Utente 165XXX
Salve,

sono un ragazzo di 27 anni e da molto tempo mi sono accorto di soffrire di un incurvamento ventrale del pene, verso sinistra, tanto che in erezione l'angolo formato con il corpo è quasi nullo. Soffro anche di fimosi in erezione, mentre non trovo particolari problemi a pene flaccido. Ho superato ormai la fase di "paura" che si accompagna spesso a queste situazioni e sono consapevole della necessità di un intervento visto che, pur non essendo mai stato visitato da uno specialista, in una precedente esperienza non sono riuscito a effettuare la penetrazione.
Le mie domande al riguardo sono:
1) l'intervento è mutuabile o è sempre a pagamento e, in questo caso, a quanto puà ammontare orientativamente la cifra (non lavoro ancora)?
2) per la visita andrologica o per eventuali richieste di ricovero o altro, è necessario l'intervento del medico di famiglia o basta rivolgersi all'andrologo?
3) è possibile evitare la circoncisione per correggere la fimosi?

vi ringrazio moltissimo per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il consiglio,sentito,e' quello di lasciare che sia uno specialista a
decidere nel merito di un eventuale correzione dell'incurvamento penieno che,comunque,puo' essere anche effettuato in regime di convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale.In presenza di fimosi serrata, la correzione chirurgica e' l'unica soluzione terapeutica possibile.Consulti il Suo medico per individuare lo specialista idoneo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

un incurvamento dell'asta che crea disagi estetici e funzionali dovrebbe essere corretto chirurgicamente.
qualche informazione in più su www.erezione.org
esistono molte strutture anche pubbliche a cui potersi rivolgere, Palermo, Catania, ma anche in altre città siciliane.
Senta il suo medico oppure consulti il sito della SIA
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto vi ringrazio per la tempestiva disponibilità.
Sono pienamente consapevole di dovermi rivolgere a chi di dovere per la correzione del mio problema. Ho sentito parlare di auto-foto e ho trovato sul sito la maniera corretta di scattarle, ma vorrei sapere se servono per un consulto adrologico faccia a faccia con lo specialista, oppure se ho la possibilità di inviarle a questo sito, in modo da poter dare un'idea più precisa della mia situazione.

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la visita specialista e',comunque,ineludibile.Cordialita'.
[#5] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Invio delle foto, non con l'intenzione di sostituire il controllo specialistico, ma per poter avere una vostra opinione al riguardo



http://img257.imageshack.us/i/66031368.jpg/

http://img708.imageshack.us/i/21669471.jpg/

http://img146.imageshack.us/i/78325702.jpg/

o

http://www.megaupload.com/?d=9OUD0U92
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

io non sono riuscito ad aprire le foto.
prova ad inviarle a diegpo@tin.it
cari saluti
[#7] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Dottor Pozza, le ho inviato le foto al suo indirizzo e-mail, spero le siano arrivate.

Grazie
[#8] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Ho rimesso le foto con un nuovo link funzionante, nella speranza che qualcuno mi dia un parere.

http://www.yogile.com/andro

PASSWORD: andro
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ho perplessita' sulla indicazione chirurgica.Ho visto le foto e ritengo si tratti solo di un problema estetico,peraltro soggettivo.Ne vale la pena?Cordialita'.
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

si tratta sicuramente di un incurvamento "importante" ma che comunque potrebbe consentirle di avere tutti i rapporti sessuali che le può capitare di avere con adeguato piacere personale e della o delle partners.
A mio parere non ci sano elementi determinanti per consigliarle la correzione.
a meno che , in concretom non si verifichino problemi sessuali penetrativi.
viva il suo problema con una certa "spensieratezza"
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Carissimi dottori,
vi ringrazio per la disponibilità e per la "bella notizia" che mi date. Riguardo alla mia precedente esperienza problematica in materia di rapporti, posso a questo punto imputarla a scarsa esperienza o a soggezione verso il presunto problema.
Non mi resta che "riprovare" e sperare in un esito positivo.
Vorrei chiedere altre 2 cose:
qual è la gravità della mia fimosi non serrata, per quanto possibile osservare in foto?
l'incurvamento, seppur compatibile con l'attività sessuale, può in questo caso impedire l'assunzione di alcune posizioni (ad esempio con la donna sopra, o da tergo, visto che se mi distendo il pene eretto rimane a contatto col ventre)?

Ancora grazie
[#12] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

per la fimnosi si faccia visitare, per le posizioni decidete assieme quelle che vi aggradano di più
cari saluti
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sul problema "incurvamento", le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html.

Ulteriori informazioni sulla questione "fimosi" può trovarle poi nell'approfondimento del collega Maio:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42220.

Ed infine, se desidera altre notizie su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Mi scuso se riapro il post dopo tutto questo tempo, ma avrei bisogno di un nuovo consiglio.
Mi spiego: dopo essere stato sufficientemente tranquillizzato, non ho avuto ancora modo di "provare" quanto detto da voi. Nel frattempo, ho richiesto spassionatamente un parere online ad un altro medico il quale, sulla base delle medesime foto da voi visionate, mi ha descritto "una condizione di fimosi che rischia di andare a parafimosi acuta e che allo stato attuale favorisce ristagni ed infezioni locali e congestioni infiammatorie e infezioni interne, oltre a un forte stato irritativo del meato uretrale. La soluzione è l'esecuzione al più presto possibile della circoncisione radicale sottocoronale e la attenta valutazione da parte di un andrologo della situazione complessiva genitale". Al referto seguono i prezzi per il day-hospital e per gli esami diagnostici a suo avviso necessari. Come devo reagire a tutto ciò? Tengo a precisare che non ho mai sofferto di alcun tipo di infezioni o infiammazioni, nè di problemi erettili.
Vi ringrazio
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Reagisca nel modo che lei ritiene più saggio e corretto anche se la nostra sensazione è che il collega, se non ha fatto una valutazione clinica diretta ed ha visionato solo le sue foto on line non sia, vista la diagnosi "sparata", da considerare uu medico saggio e prudente.
[#16] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non posso che condividere,con forza,le perplessita',metodologiche e di merito,espresse dal Collega Beretta.Cordialita'.
[#17] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
In effetti mi è sembrata una cosa molto affrettata, e non ho gradito nemmeno l'indicazione dei prezzi in calce. Allo stato attuale mi atterrò alle vostre indicazioni.
Mille grazie
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, segua la strada "canonica" e si faccia valutare in diretta da esperto andrologo.