Utente 389XXX
Gentile Dottore,
il mio nome è Giovanni e ho 38 anni. Sono ormai circa 8 mesi che con mia moglie cerchiamo di avere un figlio ma sino a questo momento tutti i tentativi sono stati vani. Un paio di mesi fa ho eseguito degli esami clinici che hanno avuto come conclusione ASTENOZOOSPERMIA LIEVE E SEGNI DI FLOGOSI A CARICO DELLE VIE SEMINALI. Nel dettaglio quello che è venuto fuori è:
Coagulazione PRESENTE Liquefazione a 30' COMPLETA
Viscosità NORMALE Colore OPALESCENTE
Volume (ml) 3,8 filanza (mm) 0 Ph 8,0
Spermatozoi 58.000.000 Cellule rotonde 4.000.000 Leucociti 3.000.000
Motilità rapidamente progressiva (tipo A) dopo 1 ora 20% dopo 2 ore 20% dopo 3 ore 16%
Motilità debolmente progressiva (tipo B) dopo 1 ora 21% dopo 2 ore 20% dopo 3 ore 18%
Motilità "in situ" e non progressiva (tipo C) dopo 1 ora 30% dopo 2 ore 29% dopo 3 ore 26%
Spermatozoi immobili (tipo D) dopo 1 ora 29% dopo 2 ore 31% dopo 3 ore 40%
spermatozoi con mobilità A+B/ml (dopo 1 ora) 23.780.000
ESAME MORFOLOGICO SU STRISCIO COLORATO
spermatozoi normali 34%
spermatozoi abnormi 66%
TEST DI VITALITA' DOPO 2 ORE
Spermatozoi vitali 85% spermatozoi non vitali 15%
TEST DI PERMEABILITA'
spermatozoi rigonfi 53%
Come ho già scritto le conclusioni sono state ASTENOZOOSPERMIA LIEVE E SEGNI DI FLOGOSI A CARICO DELLE VIE SEMINALI.
Mi è stato consigliato una pillola al giorno di CLINNIX UOMO e un antibiotico per la flogosi esattamente il NOROXIN da 40mg. da prendere per 5 giorni, però anche questo mese i risultati sono stati negativi e mia moglie non è rimasta incinta.
Alla luce di tutto ciò Le chiedo:
1) la terapia consigliatemi è forse blanda?
2) questa astenozoospermia lieve può essere causata da un possibile Varicocele?
3) Quali altri esami posso eseguire per avere risposte più approfondite?
Grazie
Giovanni da Palermo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Giovanni,ribadendo che 8 mesi di ricerca di un figlio non sono poi tanti,considerando che la Organizzazione Mondiale della Sanità "fissa" in 1-2 anni il termine trascorso il quale una coppia viene definita infertile,Le chiedo se si é sottoposto ad una visita andrologica.I miei dubbi derivano dai Suoi,e cioé:é giusto che Lei si ponga il problema della presenza di un eventuale varicocele ?E' corretto prescrivere una terapia antibiotica senza aver praticato esami colturali sul liquido seminale,né indagini strumentali (ecografia) che possano dimostrare,assieme ad una visita la presnza di una flogosi seminale?Si affidi ad un Andrologo esperto e non solamente al giudizio del Ginecologo che,credo,sia stato l'unico Medico incontrato dalla Coppia in questione...
In attesa di aggiornamenti,La saluto cordialmente
Dr. Pierluigi Izzo
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
conocordo con il collega
[#3] dopo  
Prof. Rosario Leonardi
16% attività
0% attualità
8% socialità
ACIREALE (CT)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Caro Giovanni
un esame colturale del liquido seminale con ricerca di clamidie e micoplasmi, un esame ecocolor-doppler delle vene funicolari, un tampone vaginale della moglie sono esami di base su cui costruire una diagnosi.La terapia va impostata dopo.

Cordiali Saluti
Rosario Leonardi
[#4] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Dottori,
effettivamente il ginecologo di mia moglie è stato l'unico medico che è stato da noi consultato, questo soprattutto per mancanza di tempo.
Prenderò immediatemnate in considerazione una visita andrologica e gli esami consigliatemi e vi aggiornerò.
Grazie di cuore per la tempestività delle risposte.
Cordialmente
Giovanni D'Antoni
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ci tenga comunque informati dell'evoluzione della sua storia clinica. Comunque ,se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche può anche leggere il manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un altro consiglio che posso infine darle ,per confrontarsi e conoscere altre persone con il suo stesso problema, è quello di consultare il nuovo forum sull’infertilità al sito: www.madreprovetta.org.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org



[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo sia necessario apprfondire la diagnostica affidandosi ad un andrologo