Utente 413XXX
Salve,
ho mangiato una pesca (senza buccia) e, come al solito dal giorno dopo ho avuto rossi, dolorosi brufoli sotto pelle con tanto prurito.

Penso di essere intollerante a questo frutto che mi piace tanto ma, la cosa strana è che se però bevo succo alla pesca o mangio anche un Kg di pesche sciropatte non ho alcuna reazione, può essere allora che la causa dei brufoli non sia il frutto ma gli antiparassitari che ci mettono?
Se così fosse, c’è un rimedio da adottare affinchè possa anch’io mangiare le pesche? o non c’è nulla da fare perché la “sostanza irritativa” a me dannosa e dentro al frutto?

Grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
Premesso che la manifestazione che riferisce non è tipica di una reazione a genesi allergica, una risposta definitiva dovrebbe giungere dall'esecuzione di test allergologici specifici.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2007
Salve, gent. Dr Francesco Marchi
Mi scusi, Lei ritiene non si tratti di reazione allergica per il fatto che il succo e le pesche sciroppate non mi creano problemi?
Il punto però è che se mangio altra frutta non mi vengono dolorosi brufoli in varie parte del corpo mentre con le pesche si, può allora essere una “semplice” intolleranza o i brufoli mi vengono per colpa degli specifici antiparassitari che usano per questo frutto?

Facendo il test avrò solo la risposta o anche la “soluzione”? . . . . . cioè potranno dirmi come potrò mangiare anch’io le pesche fresche?

Saluto cordialmente e grazie x la delucidazione
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Non è suggestivo il tipo di manifestazione, né la latenza con cui si presenta.
I test servono per escludere con ragionevole certezza una sensibilizzazione allergica alle proteine della pesca, quindi aggiungerebbero elementi all'impressione clinica (che dovrebbe essere definita meglio con opportuno colloquio), o viceversa la modificherebbero radicalmente in caso di positività. Non ci sono altre vie per esplorare il Suo problema.
La soluzione probabilmente è già in ciò che Lei ha sperimentato, ma una valutazione specialistica servirebbe a cercare di chiarire quello che sta succedendo.
Saluti,