Utente 991XXX
Salve sono un ragazzo di 33 anni soffro di eiaculazione precoce fin da sempre anche se comunque riesco tranquillamente a continuare senza smettere il rapporto sessuale,sono di firenze volevo sapere come posso curare il mio problema e se mi indicate un dottore dalle mie parti.Grazie per ora.Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se desidera avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

All'ultimo quesito senta il suo medico curante.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 991XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della tempestiva risposta ma ho letto il vostro sito interessante ma l'unica cosa che posso dire è che ho preso per altri motivi un anno il cymbalta ma il problema era pressapoco lo stesso per il resto volevo sapere come posso curarmi e se in caso potrei venire da lei.Grazie..
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile ragazzo,
dopo il consulto andrologico, per una diagnosi esatta, dovrebbe rivolgersi ad un sessuologo clinico, per una terapia sessuologica risolutiva.
L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce, è estremamente complesso,sia per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente e della coppia nell’esporre le proprie difficoltà, che per quell’aspetto di soggettività che riguarda l’esperienza di precocità.
E’ indispensabile,ai fini diagnostici,investigare il tempo oggettivo dell’eiaculazione ,il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale( due o tre spinte o,fuori dall’ambito vaginale),l’esperienza soggettiva della capacità di controllo,di soddisfazione del paziente e della partner e la variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione in cui si manifesta.
Per quanto riguarda le cause, in ambito sessuologico, si parla di multifattorialità ,vi sono diverse cause,a vari livelli(personali,di coppia,iatrogeni, da cattivo apprendimento sessuale,generali,psicologici,intrapsichici),che interagendo tra di loro,producono e mantengono il disturbo clinico
Auguri.



www.valeriarandone.it
[#4] dopo  
Utente 991XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottoressa grazie x la risposta diciamo che per ora per me non credo anche se naturalmente non cè la certezza che sia di natura psicologica visto che almeno per ora riesco a continuare il rapporto e quindi non mi preoccupo per quanto riguarda l'eiaculazione mi accade dopo due o tre spinte..grazie x ora ancora
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Appunto, il non riuscire a procastinare nel tempo il punto di ritorno eiaculatorio, si chiama eiaculazione precoce( due o tre spinte), le cause sono prevalentemente psicologiche,in special modo nel suo caso, che ci soffre da sempre( eiaculazione precoce primaria)
Consulti un andrologo, così avrà maggiori elementi circa la sua condizione clinica.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni qui ricevute dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire queste tematiche, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto
[#7] dopo  
Utente 991XXX

Iscritto dal 2009
Salve,torno a scrivere di nuovo per questo problema.Volevo dirvi che sono stato da un andrologo che mi ha prescritto per due mesi il daparox;devo dire che sotto quel punto di vista sono stato molto meglio anche se la pasticca la sentivo molto a livello fisico(mi dava noia);il problema è che quando l'ho tolta mi è tornato di nuovo l'eiaculazione precoce come non avessi fatto nulla.Che ne dite?solo per informazione..poi naturalmente tornerò dallo specialista.Grazie