Utente 390XXX
Egregi dottori
ho riscontrato un' allergia all'augmentin mentre avevo le placche alla gola, e un 'allergia al gentalyn dopo un intervento chirurgico;
entrambe si sono presentate con eruzioni cutanee, la prima volta iniziate da piedi e mani si sono cosparse per tutto il corpo diventando poi omogenee dopo qualche giorno, rendendomi gonfio, per poi scomparire dopo un totale, tra rosso e bolle, di 10/12 giorni. Dopo qualche anno, ieri, avevo mal di gola, con un accenno di placche, e mi sono preso una aspirina prima di andare a dormire. risultato, questa mattina mi sono svegliato con mani e piedi cosparsi di queste macchie rosse simili ad orticaria... da cosa derivano queste macchie?? come fare per curarmi?? perchè sono passato da una intolleranza all'amoxicillina, poi alla gentalina, e infine ancora più improbabile intolleranza all'aspirina che nn è nemmeno un antibiotico? spero in una vostra risposta.grazie. Matteo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Le eruzioni cutanee potrebbero dipendere da una reazione non tanto all'antibiotico quanto al germe causale, sia come reazione diretta vascolare ai lipopolisaccaridi batterici, sia come possibile manifestazione tipo "malattia da siero": in presenza di un eccesso di anticorpi, se improvvisamente l'antibiotico debella un sacco di batteri, vengono rilasciati un eccesso di antigeni batterici, i quali entrano in equivalenza stechiometrica con gli anticorpi e formano una rete di complessi antigene-anticorpo che non mantiene la solubilita' e precipita nei capillari specie cutanei (vasculite diffusa).

Un'altra possibile ipotesi potrebbe essere una allergia a un eccipente delle compresse di farmaco (confrontare i bugiardini).



[#2] dopo  
Dr. Domenico Cifarelli
24% attività
0% attualità
4% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
Gentile utente, in ogni caso dovrebbe rivolgersi ad un centro qualificato di Allergologia ed Immunologia clinica che si occupa di reazioni avverse a farmaci. Dovrà in sostanza sottoporsi ad alcuni esami specialistici(tra i quali,i test di tolleranza)e ricevere delle raccomandazioni sul comportamento da seguire in caso di necessità di assunzione di farmaci.
Cordiali saluti
Domenico Cifarelli