Utente 166XXX
Salve,Io vivo in Irlanda da 3 anni,non che questo sia importante,ma mi sono recata in Italia dove le temperature sono assai diverse,in questo spostamento,ho riscontrato una sinusite(anche se le temperature in Italia erano elevate),grossi cumuli di catarro.Tornando a casa(in Irlanda)mi sono portata dietro la sinusite,ed i cumuli di catarro,curata con areosol,e pastiglie per alleviarla. Ma con lo scorrere dei giorni mi e'comparso questo dolore fortissimo all'occhio destro,la zona interessata e'la parte superiore della pupilla,il dolore si manifesta soprattutto dalle 3 di notte,fino al risveglio. Al risveglio l'occhio risulta gonfio,molto lacrimante,non sopporto la vista della luce,l'occhio quando ruota mi da' la sensazione come se vi fossero degli aghi che la perforano(dolore fortissimo),l'immagine risulta sfuocata e sdoppiata. Il dolore si attenua un po'quando assumo una pastiglia di antidolorifico. Il medico dice che non ho nulla,l'appuntamento dall'oculista si sta'prolungando(attesa),vorrei intanto capire grazie ai vostri punti di vista,se ce'pericolo che attendendo la visita,vi sia la perdita di vista. O un peggioramento del dolore. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, è possibile da quello che ha riferito che si tratti di una nevralgia trigeminale, legata verosimilmente alla sinusite, ma si impone comunque un controllo oculistico, per via telematica non è ne possibile ne consigliabile fare altre considerazioni, cerchi di non ritardare troppo il consulto oculistico.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Si,e' mia intenzione seguitare con una visita oculistica,ma i tempi d'attesa soprattutto sotto le ferie sono un po'lunghi. Spero solo che nell'attesa non vi sia il rischio che con l'aggravarsi vi possa essere anche un calo della vista. la ringrazio comunque per la sua opinione.
Cari saluti
Natalia