Utente 165XXX
salve,

Sto svolgendo una cura antibiotica che preve l'assunzione di una compressa ogni 12 ore. Però per un paio di volte mi è capitato di prendere l'antibiotico in finestre temporali leggermente diverse dalle 12 ore prescritte (20-30-40-60 minuti di differenza dalle 12 ore) volevo chidere se queste finestre di *ritardo* possono aver in qualche modo influenzato la terapia o se esiste un certo margine di tollerabilità sugli orari; inoltre vorrei domandare su cosa puo incidere l'assunzione irregolare a livello di orari dell'antibiotico ai fini della cura.

grazie per le future risposte
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
in base all'emivita del farmaco il r5ispetto dei tempi di assunzione comporta la garanzia di livelli terapeutici stabili,occasionalmente variazioni come lei riporta normalmente non compromettono l'attività terapeutica