Utente 166XXX
Buonasera,

sono un ragazzo di 26 anni. Scrivo perché, come da titolo, accuso delle fitte al basso ventre, più precisamente alla parte destra del basso ventre. Tali fitte si manifestano durante la masturbazione. In particolar modo il dolore si presenta nel momento dell'eiaculazione e dura il tempo della stessa. Poi va via e non avverto più dolori simili, non in altre situazioni, almeno. Son passati 2 o 3 giorni da quando il problema si è presentato per la prima volta.

Grazie in anticipo per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se per basso ventre intende la zona inguino/scrotale,il dato e' da collegarsi alla eccitazione sessuale ed alla successiva montata orgasmica che prevedono una sollecitazione verso l'alto del funicolo spermatico che sottende il testicolo.Essendo,pero',un fenomeno recente,se si procrastina,richiederebbe l'intervento di uno specialista e l'esecuzione di una ecografia scrotale.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


un senso di disagio. dolenzia, dolore in concomitanza con l'orgasmo e l'eiaculazione potrebbe far pensare ad uno stato infiammatorio delle vescicole seminali o della prostata
solo uno specialista con una visita potrà essere più preciso
intanto faccia un esame del liquido seminale ed una spermiocoltura con antibiogramma
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, innanzitutto, per le tempestive risposte.

Il problema, precisamente, si manifesta non nella parte scrotale ma nella zona tra il ventre e l'organo sessuale, però, ripeto, solo nella parte destra.

Inoltre, per una questione di completezza informativa: Essendo il dolore localizzato in prossimità della parte più bassa del muscolo addominale e praticando footing ogni giorno (circa 6-7 km), non vorrei che il dolore sia correlato a questo sforzo (anche se personalmente non parlerei di dolori muscolari, o almeno non quelli classici da attività fisica); dovrei fare degli esami, ma è stato ipotizzato che abbia la sindrome dell'intestino irritabile. Anche in questo caso, non so quanto possa essere pertinente, dato che con questo disturbo ci convivo da tempo e so che questo dolore è diverso da quello che provo generalmente, correlato, appunto, alla sindrome di cui sopra, o comunque ai problemi relativi all'alimentazione/digestione.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Dimenticavo: non so quanto possa essere utile parlarne in questa sede ma, durante l'infanzia, ho subito un intervento di asportazione del testicolo.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...destro o sinistro?Rimango sempre piu' convinto che vi possa essere una genesi multifattoriale,legata ai rapporti tra risalita del funicolo lungo il canale inguinale,cicatrice dell'intervento di ablazione testicolare,attivita' sportiva (risentimento pubalgico) etc.Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Confermo che il dolore interessa, effettivamente, anche la zona della cicatrice dovuta all'intervento.
Quanto all'eventuale risentimento pubalgico, se Le può essere d'aiuto, in questi giorni ho comunque continuato a fare attività fisica e non ho avvertito dolori di sorta durante la stessa.
Quale, infine, testicolo sia stato asportato non lo so, dato che non ho mai chiesto. Se però Lei mi dice che potrebbe essere un elemento assai utile per capire meglio quale possa essere il problema, mi informo e Le faccio sapere.

In ogni caso, laddove il disturbo sia dovuto alle cause da Lei ipotizzate, cosa consiglia di fare? Resta dell'idea di eseguire una ecografia scrotale? E per rispondere alla Sua domanda, no, non ho mai fatto uno spermiogramma. Lei, inoltre, ha anche scritto "se si procrastina": sono con oggi 4-5 giorni, mi consiglia di aspettare ancora qualche giorno o non è più il caso?

La ringrazio ancora per l'attenzione.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un'ecografia,uno spernmiogramma e,soprattutto,una visita andrologica,sono ineludibili.Cordialita'.